Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Studenti in fermento: occupato anche il Majorana. Venerdì manifestazione

Il "Job's act", il pericolo che la pubblica istruzione possa finire al servizio dei privati e l'assenza di riscaldamento nelle scuole superiori della provincia di Brindisi saranno fra i temi della manifestazione indetta dall'Unione degli studenti (Uds) per venerdì prossimo, 12 dicembre. L'iniziativa rientra in una mobilitazione lanciata a livello nazionale dal movimento studentesco

BRINDISI – Il “Job’s act”, il pericolo che la pubblica istruzione possa finire al servizio dei privati e l’assenza di riscaldamento nelle scuole superiori della provincia di Brindisi saranno fra i temi della manifestazione indetta dall’Unione degli studenti (Uds) per venerdì prossimo, 12 dicembre. L’iniziativa rientra in una mobilitazione lanciata a livello nazionale dal movimento studentesco, che ha deciso di condividere la data dello sciopero generale “per portare in piazza insieme ai lavoratori – si legge in una nota dell’Uds - il nostro dissenso verso le politiche di questo governo”. IMG_2855-2

Nella provincia di Brindisi, il fermento studentesco sta interessando decine di scuole. Proprio in queste ore, anche l’Itis Majorana è stato occupato (Video). Gli studenti brindisini denunciano “le gravi condizioni” che sono costretti a sopportare quotidianamente nelle loro scuole. “E il 12 dicembre – si legge ancora nella nota dell’Uds - porteremo in piazza questo dissenso, dando voce unitaria alle tante proteste nate nei diversi singoli contesti delle scuole della Provincia”.

Uds tornerà inoltre in piazza per esprimere la propria contrarietà “alle politiche di questo governo, in primis rispetto alla buona scuola, passando per il Jobs act, lo Sblocca Italia fino alla legge di stabilità”. “Non permetteremo  - proseguono gli studenti - che in nostro nome vengano  distrutti il nostro presente, il nostro futuro, e i nostri territori. Rigettiamo con forza l'ingresso dei privati nelle scuole, le logiche di competizione e poca democrazia che ci vogliono IMG_2842-2imporre, e la totale sottomissione delle scuole alle aziende, non è questo il modello di scuola che vogliamo”.

Gli studenti si scagliano anche contro la riforma del lavoro allo studio del governo, “perché condanna l'intera nostra generazione ad un futuro precario, privo di diritti e tutele”. 

E’ stata scelta la data del 12 dicembre, dunque,  poiché coincide con la giornata di sciopero generale indetto dai sindacati, “per rivendicare un modello di scuola alternativo e un modello di paese diverso”. “Scenderemo in piazza  - prosegue Uds - per far fronte alle emergenze del nostro territorio e ottenere risposte dalla Provincia in merito. In primo luogo sulla mancanza del servizio di riscaldamento nelle scuole della Provincia, sul tema dell'edilizia scolastica, dei trasporti e sul progetto Greencard”.

“Siamo pronti ad aprire un intenso rapporto di collaborazione con la nuova amministrazione per rispondere a queste evidenti esigenze degli studenti della nostra Provincia”. L’appuntamento è per venerdì, alle ore 9, alla stazione di Brindisi. “Raggiungeremo in corteo la sede della Provincia di Brindisi – conclude l’Uds -  dove una delegazione verrà ricevuta dal presidente Bruno e dai dirigenti responsabili. In contemporanea i restanti studenti saranno in sit-in in piazza Santa Teresa”. (Nella foto in basso, i frammenti del pezzo di cornicione caduto da una finestra al primo piano del liceo classico Calamo di Ostuni)La finestra del liceo classico Calamo di Ostuni da cui è caduto un pezzo di cornicione-2

Di seguito l'elenco delle mobilitazioni organizzate nelle scuole (in
continuo aggiornamento):

Brindisi:
- Liceo Classico Marzolla: occupato e autogestito dal 17 al 22 Novembre;
- Liceo Scientifico Fermi: occupato e autogestito dall'1 al 6 Dicembre;
- Liceo Scientifico Monticelli: presidio permanente dal 3 al 6 Dicembre;
- ITN Carnaro e ITC Flacco-Marconi-Belluzzi: autogestione programmata
dal 15 al 20 Dicembre;
- ITT Giorgi: settimana di informazione – officina dei liberi saperi
dal 15 al 20 Dicembre;
- Liceo Artistico-musicale Simone-Durano: settimana dello studente dal
24 al 29 Novembre;
- Liceo Linguistico Palumbo: giornate di informazione dal 9 al 12;
- IISS De marco: assemblea d'istituto il 10 Dicembre;
- IPSIA Ferraris: autogestione dal 10 al 19 Dicembre;

Ostuni
-Liceo Classico Calamo: autogestione programmata dal 18 al 22 Dicembre;
-Liceo Scientifico Pepe: autogestione programmata dal 18 al 22 Dicembre;
-Monet-Pantanelli: autogestione programmata per Gennaio, e si registra
uno sciopero del Pantanelli di oggi per il problema dei riscaldamenti

Mesagne
-IISS Ferdinando indirizzo commerciale: autogestione dal 4 al 12 Dicembre;
-IISS Ferdinando indirizzo scientifico: autogestione dal 4 al 12 Dicembre;

San Vito
- Liceo Scientifico De Leo: autogestione dal 23 al 29 Novembre;

Cisternino
-Liceo Pol. Punzi: giornate di informazione dal 18 al 20 Novembre

Ceglie
- Liceo Agostinelli ( Liceo indirizzo Classico, Liceo indirizzo
Scientifico,  IPSSS, ITC e alberghiero) in agitazione. (diversi
scioperi e probabili ulteriori proteste)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti in fermento: occupato anche il Majorana. Venerdì manifestazione

BrindisiReport è in caricamento