rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Ritrovato il sub presunto scomparso: una storia strana

Sta bene il brindisino di 50anni che stamattina è uscito con un amico per una battuta di pesca sportiva. Prima il padre dell'amico, poi lo stesso amico, avevano lanciato l'allarme, temendo per la sua sorte

BRINDISI – Sono stati mobilitati un elicottero, un paio di motovedette e mezzi di terra per ritrovarlo, ma in realtà lui stava bene. Non si è mai trovato in una concreta situazione di pericolo il sub brindisino di 50 anni di cui sembrava si fossero perse le tracce, mentre era impegnato insieme a un amico in una battuta di pesca sportiva davanti al litorale di Cerano, a sud di Brindisi. L’uomo intorno alle ore 16 ha contattato la Capitaneria di porto di Brindisi per dire che stava bene. Lo stesso aveva guadagnato autonomamente la riva. I militari lo hanno raggiunto in località Capo di Torre Cavallo. Qui aveva lasciato la sua auto, prima di calarsi in mare. 

Quella del presunto sub scomparso, dunque, è una vicenda abbastanza insolita. L’uomo stamani è uscito in barca insieme ad un amico. Intorno alle ore 10,30, il padre dell’amico ha lanciato l'Sos attraverso il numero di emergenza in mare, 1530.

Sul posto è stata inviata una motovedetta della Guardia costiera. I militari hanno perlustrato l’area, senza trovare il sub. In realtà non era neanche certo che vi fosse una persona scomparsa, se si considera che il padre dell’amico aveva fornito indicazioni piuttosto vaghe. Nel primo pomeriggio, quando si stava per prendere la decisione di sospendere ogni attività, è stato direttamente l’amico del presunto scomparso a chiamare la Capitaneria, lanciando un nuovo allarme.

A quel punto le ricerche si sono rinvigorite, coinvolgendo due motovedette della Guardia Costiera, un paio di pattuglie di terra dei carabinieri e della stessa Capitaneria e un elicottero dei vigili del fuoco decollato da Bari. Anche i vigilantes della centrale Enel Federico II hanno supportato le forze dell’ordine.

La situazione, insomma, sembrava estremamente grave. Ma proprio quando le cose sembravano volgere al peggio, il sub, che in realtà non era mai scomparso, è stato ritrovato, sano e salvo. Lui stesso, subito dopo aver saputo che lo davano per disperso, si è messo in contatto con la Capitaneria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato il sub presunto scomparso: una storia strana

BrindisiReport è in caricamento