menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auditorium di Cittadella gremito di studenti

L'auditorium di Cittadella gremito di studenti

Successo dell'incontro tra scuola e laboratori

BRINDISI - Si è rivelata un grande successo, oggi, la giornata della scienza e della conoscenza, organizzata dal centro Enea di Brindisi – Cittadella della Ricerca, in collaborazione con la Provincia e l’Ufficio Scolastico. Una iniziativa cui hanno partecipato precisamente 12 istituti di Brindisi.

BRINDISI - Si è rivelata un grande successo, oggi, la giornata della scienza e della conoscenza, organizzata dal centro Enea di Brindisi - Cittadella della Ricerca, in collaborazione con la Provincia e l'Ufficio Scolastico. Una iniziativa interessante ed entusiasmante a cui hanno partecipato precisamente 12 istituti di Brindisi e altri centri del territorio, per un totale complessivo di 250 studenti.

La giornata è stata suddivisa in due parti, una seminariale al mattino e una pomeridiana, dove è stata data a tutti i ragazzi presenti la possibilità di svolgere in maniera attiva diverse e variegate attività. Come prevedeva il programma erano presenti nell'auditorium alcuni rappresentati istituzionali.

L'ingegnere Giovanni Lelli, commissario Enea, è intervenuto in videoconferenza per salutare gli studenti, invitandoli a essere sempre protagonisti attivi di queste iniziative, con idee innovative nel mondo delle tecnologie del futuro. Il sub-commissario della Provincia di Brindisi, Giovanni Grassi si è dichiarato pronto a supportare, attraverso il suo ente, le attività e le strutture presenti all'interno della Cittadella della Ricerca.

Successivamente il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale, Vincenzo Melilli, ha considerato l'evento di grande importanza per l'orientamento degli studenti verso una scelta futura universitaria o lavorativa, affermando di essere pronto, inoltre, ad incentivare ulteriormente iniziative come questa che vedono coinvolti decide e decine di giovani.

Dopo i saluti istituzionali, la dottoressa Maria Lucia Protopapa ha fatto la sua introduzione, presentando le attività del centro Enea attraverso il video "Le sorprese della ricerca: gli studenti raccontano le nanotecnologie", prodotto dagli stessi ragazzi. A seguire, la dottoressa Manuela Croatto del Dipartimento Orientamento dell'Università di Udine nel suo interevento ha mostrato ai ragazzi diverse strategie imprenditoriali innovative.

Il tutto è stato colorato, poi, da un gioco a squadre, presentato da una ragazza che lavora in una azienda spin-off (azienda nata grazie alla ricerca) che ha dato la possibilità agli studenti di capire la loro effettiva predisposizione nel settore dell'imprenditoria.L'intervento conclusivo della mattinata è stato quello di Guido Saracco, professore presso il Politecnico di Torino, che con alcuni esperimenti sulla fotosintesi artificiale ha mostrato come copiando la natura, è possibile salvare il pianeta dalla crisi energetica.

Una breve, ma intensa e divertente pausa pranzo ha fatto da cornice all'iniziativa. Nel pomeriggio, poi, gli studenti si sono divisi in due sessioni parallele: 150 sono tornati in auditorium per vedere lo spettacolo, organizzato dall'associazione "Young to Young"; gli altri 70 si sono recati in alcuni laboratori dell'Enea, del Cetma, di Unisalento e di Salentec, per svolgere una serie di attività sperimentali. Per esempio, in uno dei laboratori è stato possibile imparare il funzionamento della fibra ottica, così come in quello di fisica i ragazzi hanno realizzato un sensore ottico a base di nanoparticelle di oro.

"Siamo rimasti impressionati dalla partecipazione e dall'interesse che i ragazzi hanno mostrato nei confronti di questa iniziativa - ha affermato la dottoressa Maria Lucia Protopapa - . Abbiamo visto attenzione ed entusiasmo da parte di tutti. Abbiamo lavorato, studiato, ma allo stesso tempo ci siamo divertiti. E' stato un confronto intenso con gli studenti che rappresentano il futuro e che sono gli innovatori di domani".

"Speriamo - conclude la dottoressa - di poter continuare negli anni a svolgere questa iniziativa perché siamo fortemente convinti che lavorare con i giovani sia tra le esperienze più belle ed emozionanti che si possano fare." Alla fine della giornata è stato consegnato a tutti i convenuti un attestato di partecipazione (Fotoservizio di Niccolò Lania).

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento