menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La barca di Giovanni Vantaggiato, Hale Bopp

La barca di Giovanni Vantaggiato, Hale Bopp

"Sulla moglie di Vantaggiato solo sospetti"

BRINDISI - Sulla moglie di Vantaggiato, Giuseppina Marchello, gli inquirenti non avevano i gravi indizi necessari per perseguirla, pur immaginando un suo coinvolgimento nei fatti. Lo ha detto il pm Guglielmo Cataldi durante una fase della sua requisitoria di stamani.

BRINDISI - Sulla moglie di Vantaggiato, Giuseppina Marchello, gli inquirenti non avevano i gravi indizi necessari per perseguirla, pur immaginando un suo coinvolgimento nei fatti. Lo ha detto il pm Guglielmo Cataldi durante una fase della sua requisitoria di stamani, in cui ha rilevato come i problemi economici per la famiglia dell'imputato siano inesistenti.

"La moglie di Vantaggiato non l'abbiamo mai indagata. Possiamo fare diversi discorsi sulla donna, ma io sono un pubblico ministero e devo esercitare l'azione penale solo quando ci sono elementi per ottenere la condanna. Che la moglie fosse a conoscenza di tutta la vita di Vantaggiato, ne sono certo. La moglie, dalle immagini del chiosco, non avrebbe forse riconosciuto il marito, ma avrebbe riconosciuto i vestiti"

Per il pm, dunque, "la moglie lo ha riconosciuto, ma io il favoreggiamento non glielo posso contestare e per il concorso non ho le prove. Non escludo che abbia potuto esprimere la decisione di compiere la strage anche alla moglie. Non posso fare le mie requisitorie sulle mie impressioni. Lo stesso vale per l'autista Giovanni e per le altre persone vicine a Vantaggiato".

"Vantaggiato ha realizzato il suo sogno. Ha pigiato, poi è stato lì a godersi lo spettacolo. Se ne va quando è sicuro che l'evento delittuoso è stato compiuto. Esce tranquillo. Voleva essere sicuro di aver completato l'operazione. Vantaggiato era lucido. Al di là di ogni ragionevole dubbio è stato capace di partecipare al processo. I problemi economici del signor Vantaggiato sono inesistenti. Non si facciano speculazioni. Non si piange miseria con 400 mila euro di azioni depositate. Con una barca da un miliardo (di lire, ndr) noi la stiamo vendendo, abbiamo offerte per 270mila euro. Il fatto che avesse un mutuo, fa capire che stava bene. Perché le banche non fanno mutui ai poveri disgraziati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento