Cronaca

Vertenza British American Tobacco: bloccata la 613, ore di disagi

Circa cento lavoratori ex British American Tobacco hanno bloccato l'ingresso di Lecce della superstrada che collega il capoluogo salentino a Brindisi, la statale 613. I lavoratori protestano per la mancata soluzione della loro vertenza: erano erano in attesa di un incontro ministeriale proprio per oggi

LECCE - Circa cento lavoratori ex British American Tobacco hanno bloccato l'ingresso di Lecce della superstrada che collega il capoluogo salentino a Brindisi, la statale 613. I lavoratori protestano per la mancata soluzione della loro vertenza: erano erano in attesa di un incontro ministeriale proprio per oggi, invece la convocazione di incontri separati tra le parti è stata fissata per il 27 aprile, decisione che l'assemblea dei dipendenti Bat non accetta.

La Bat ha chiuso lo stabilimento leccese nel 2010, per un piano di riconversione industriale in tre società' (Ip Korus, Hds e Iacobucci), che secondo i sindacati non hanno tuttavia rispettato gli accordi sulla forza lavoro, assunti proprio in sede di mediazione ministeriale. Le prime due non hanno mai avviato di fatto l'attività, mentre la terza ha annunciato la dismissione lo scorso 17 marzo al Ministero dello sviluppo economico, avanzando richiesta di concordato preventivo liquidatorio.

Un piano di riconversione, quello servito a Lecce dalla British American Tobacco, che ha portato all'esclusione dal ciclo lavorativo di circa 250 lavoratori e su cui la procura salentina ha aperto un'inchiesta affidata al procuratore aggiunto Antonio De Donno. Ora un'altra tappa della vertnza in pressing sul ministero. Il blocco stradale di questa mattina ha causato seri disagi alla circolazione: appuntamenti saltati, ritardi in tribunale e a scuola, partenze e arrivi ritardati anche per i turisti che già si muovono in Puglia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza British American Tobacco: bloccata la 613, ore di disagi

BrindisiReport è in caricamento