menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Salvatore Barbarossa

Foto di Salvatore Barbarossa

Tabaccheria "bancomat" per la criminalità: nuova rapina a Sant'Elia

Banditi nella rivendita di Giancarlo Paladini nella serata di sabato. L'altro colpo il 13 dicembre

BRINDISI – La tabaccheria Paladini di via Guaglielmo Ciardi al quartiere Sant’Elia è diventata un bancomat per la criminalità brindisina, quella costituita da soggetti molto giovani, che sembra sia inesauribile malgrado gli arresti. Nella serata di ieri sabato 28 dicembre ennesima rapina: attorno alle 21,30 due individui a volto coperto hanno fatto irruzione nell’esercizio di Giancarlo Paladini impadronendosi di 1500 euro.

Ai poliziotti della Sezione volanti e della Squadra mobile giunti sul posto, la vittima non ha potuto spiegare di cosa fossero armati i banditi. Lo accerteranno gli investigatori, che hanno acquisito la registrazione del sistema di videosorveglianza.

La tabaccheria Paladini al quartiere Sant'Elia di Brindisi 2-2-2

La stessa tabaccheria era stata rapinata anche alle 22,30 di venerdì 13 dicembre, ed è l’obiettivo più colpito in città. Il titolare, negli ultimi anni, è stato picchiato a sangue almeno tre volte nel corso degli episodi criminosi: la sera di venerdì 14 aprile 2012, quando i banditi esplosero anche una fucilata (erano le 21,30 anche quella sera); percosso con una mazza da baseball alle 22,30 di giovedì 11 maggio 2017 (ricovero con prognosi di 25 giorni); nuovamente colpito alla testa dai rapinatori martedì 5 giugno 2018, e trasportato in ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento