rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Tagli alla giustizia, assemblea Cgil

BRINDISI – Si terrà venerdì 2 dicembre prossimo, l’assemblea dei lavoratori del settore giustizia, organizzata da Cgil – Fp, presso la sala conferenze del quinto piano del tribunale di Brindisi alle ore 11. All’incontro prenderanno parte Nicoletta Grieco, coordinatrice nazionale e Massimo Marcone, coordinato regionale. Inoltre, saranno presenti organi di stampa cui saranno rappresentate le gravi problematiche che affliggono il sistema giudiziario della provincia di Brindisi.

BRINDISI - Si terrà venerdì 2 dicembre prossimo, l'assemblea dei lavoratori del settore giustizia, organizzata da Cgil - Fp, presso la sala conferenze del quinto piano del tribunale di Brindisi alle ore 11. All'incontro prenderanno parte Nicoletta Grieco, coordinatrice nazionale e Massimo Marcone, coordinato regionale. Inoltre, saranno presenti organi di stampa cui saranno rappresentate le gravi problematiche che affliggono il sistema giudiziario della provincia di Brindisi.

"Oramai, si è arrivati ad uno stato di abbandono del sistema giudiziario italiano - comunicano dalla segreteria provinciale della Cgil -. Mancano le risorse, manca il personale e manca il progetto di riorganizzazione con conseguente profonda crisi di inefficienza che si manifesta nell'eccessiva durata dei processi giudiziari che compromette in modo sostanziale uno dei diritti fondamentali previsti dalla nostra Costituzione: quello ala garanzia della giustizia per tutti i cittadini".

Durante l'assemblea, diversi i temi che saranno affrontati, tra cui attuare il superamento del contratto integrativo sottoscritto dalla minoranza delle organizzazioni sindacali attraverso un'azione politico - vertenziale che rimetta in discussione le figure professionali, e tramite i ricorsi giudiziari che in gran parte dell'Italia sono stati già iscritti a ruolo; la tutela dei diritti individuali dei lavoratori; la battaglia di contrasto al d.l.vo 150, la cosiddetta legge Brunetta; la lotta agli accordi separati che hanno lo scopo e l'effetto di indebolire il ruolo sindacale ed il potere dei lavoratori sui posti di lavoro.

Si discuterà anche sulla contrarietà all'accorpamento degli uffici giudiziari realizzata con tagli lineari così come presentata dal governo uscente, che metterebbe in discussione il diritto alla giustizia da parte dei cittadini attraverso il taglio del 19,4% degli uffici giudicanti di primo grado, del 24,8% degli uffici requirenti, del 50% delle sedi distaccate di Tribunale e del 71% degli Uffici del Giudice di Pace. Tale previsione comporterà la cancellazione in Puglia di 77 uffici su 128, di cui un Tribunale di primo grado, una Procura della Repubblica, 17 sezioni distaccate di Tribunale e n. 57 Uffici del Giudice di Pace. Verrà meno, di fatto, la "giustizia di prossimità" che ha da sempre caratterizzato il sistema giudiziario italiano. "La proposta che rappresenteremo sui tavoli di trattativa - conclude la Cgil - e che chiederemo di attivare passa attraverso le esigenze dei territori, cioè dell'utenza, e quella dei lavoratori dipendenti."

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla giustizia, assemblea Cgil

BrindisiReport è in caricamento