Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Tagli alla Giustizia, volontari in cancelleria a Brindisi

BRINDISI – Tagli alla Giustizia? Avanti col volontariato. Non si possono rimpolpare i ranghi dei magistrati, non ci sono fondi per assumere il personale degli uffici e il personale ausiliario, ma una mano la possono dare gli ex appartenenti alle forze dell’ordine. Magari per portare un fascicolo da un ufficio all’altro, o per fare le fotocopie. O per tenere in ordine gli archivi. A Brindisi si sta compiendo questo passo lunedì prossimo 19 luglio, quando a Palazzo Nervegna si firmerà un protocollo d’intesa apposito.

BRINDISI - Tagli alla Giustizia? Avanti col volontariato. Non si possono rimpolpare i ranghi dei magistrati, non ci sono fondi per assumere il personale degli uffici e il personale ausiliario, ma una mano la possono dare gli ex appartenenti alle forze dell'ordine. Magari per portare un fascicolo da un ufficio all'altro, o per fare le fotocopie. O per tenere in ordine gli archivi. A Brindisi si sta compiendo questo passo lunedì prossimo 19 luglio, quando a Palazzo Nervegna si firmerà un protocollo d'intesa apposito.

Parteciperanno oltre al sindaco Domenico Mennitti, il presidente del Tribunale, Francesco Giardino, e il procuratore capo Marco Di Napoli, nonché i rappresentanti delle associazioni delle forze di polizia che forniranno le risorse umane. Si tratta di ex poliziotti, ex carabinieri ed ex finanzieri che andranno a lavorare nelle cancellerie a titolo, come già detto, di volontariato. Lunedì saranno fornite ulteriori informazioni sul protocollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla Giustizia, volontari in cancelleria a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento