menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mila Brollo a Brindisi

Mila Brollo a Brindisi

Da Lampedusa al Friuli in bici: tappa a Brindisi della psichiatra Mila Brollo

Per parlare mercoledì dei bisogni degli utenti nei Centri di Igiene Mentale e dell'accoglienza agli immigrati

BRINDISI - Il passaggio da Brindisi di Mila Brollo, operatrice psichiatrica impegnata nel volontariato sociale, in viaggio in bicicletta in solitaria da Lampedusa a Gemona del Friuli, è l’occasione per smuovere l’indifferenza della popolazione brindisina verso due temi attuali, facendo testimoniare chi opera con passione nell’ambito del disagio mentale e dell’immigrazione.

Mercoledì 23 maggio presso il Centro di Salute Mentale di Brindisi (ex Ospedale Di Summa, in biblioteca), in occasione del quarantennale della Legge 180 (la cosiddetta Legge Basaglia che ha abolito i manicomi) alle ore 11,30 ci sarà un incontro dibattito aperto alla cittadinanza su cosa si fa a Brindisi per la salute mentale. Si incontreranno gli utenti, i familiari e gli operatori del Centro di Salute Mentale, che racconteranno le proprie esperienze per fare emergere necessità e proposte.

Sempre mercoledì 23 maggio alle ore 18, presso il salone della parrocchia di San Vito Martire alla Commenda, si svolgerà l’incontro – dibattito su cosa si fa a Brindisi per gli immigrati. Alcune associazioni e la rappresentanza di alcune tra le tante istituzioni sparse nella provincia di Brindisi, testimonieranno il proprio impegno a favore dell’accoglienza ed integrazione degli immigrati, facendo anche delle proposte utili al proseguimento costruttivo di questa difficile realtà internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento