menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crociera a vela nel lusso con il super-catamarano Hemisphere

In banchina Centrale a Brindisi stamani uno dei catamarani più grandi del mondo, proprietà di una importante società di charter nautico e il top per le vacanze di lusso a vela

BRINDISI – In banchina Centrale a Brindisi stamani uno dei catamarani più grandi del mondo, proprietà di una importante società di charter nautico e il top per le vacanze di lusso a vela. Hemisphere, che ha un albero di 58 metri, è lungo 44,2 metri per 16,6 metri di larghezza, è stato varato nel 2011 nel cantiere Pendennis  Shipyard (Regno Unito) che ne ha completato la costruzione avviata nel cantiere statunitense Derektor, batte bandiera delle Isole Kayman, e in estate noleggiarlo in Mediterraneo per una settimana costa circa 200mila euro cambusa esclusa.

Il video del catamarano

Ma a bordo c’è tutto per una crociera tra il lusso e ogni sport acquatico immaginabile, incluse le immersioni. Tra le dieci persone di equipaggio ci sono infatti anche due istruttori sub e tra le attrezzature anche gli autorespiratori a nitrox per escursioni profonde. In piena crociera, al seguito di Hemisphere c’è solitamente un’altra imbarcazione di 16 metri adibita a scopi logistici, che trasporta i due grandi tender, tutte le attrezzature per gli sport acquatici, dai windsurf alle moto d’acqua, ai trampolini pneumatici.

Hemisphere garantisce ogni comfort agli ospiti, al massimo 12, sistemati in cinque lussuose cabine grazie agli spazi che solo un catamarano può offrire. Questo superyacht a vela viene impiegato come già detto in Mediterraneo nella stagione stiva, mentre nei mesi invernali  opera nei Caraibi, alle Maldive, Thailandia e altri mari nel Sud-Est asiatico.

La superficie velica con randa e fiocco è di 856 metri quadrati, mentre con il gennaker si arriva a un totale di 1.712 metri quadrati. L’albero è stato realizzato in carbonio, non presenta crocette e le sartie sono in kevlar. A vela, Hemisphere, i cui progettisti sono i noti  Van Peteghem e Lauriot Prévost, può raggiungere i 20 nodi senza stressare gli ospiti meno sportivi, ma per spingere le 499 tonnellate di stazza lorda di questo yacht ci sono anche due motori ausiliari Caterpillar C12 della potenza di 490 cavalli ciascuno.

Il superyacht ha fatto rotta su Brindisi dopo varie tappe in Adriatico. Ieri sera è salpato da Tivat, nelle Bocche di Cattaro (Montenegro). L’agenzia brindisina che si occupa dei servizi richiesti dal comandante di Hemisphere e dall’armatore è la Globus Mar Srl.

Seaburn Odysseys-2

Ma contemporaneamente è in porto anche una nave da crociera, la Seaburn Odysseys della compagnia statunitense Seaburn Cruise Line specializzata in crociere di lusso, ormeggiata alla ex Carbonifera. Era una delle unità di cui era stato preannunciata una tappa nei mesi scorsi dall’Autorità di sistema portuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento