Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

"Una vita da social", la squadra dell'Enel Basket testimonial a Brindisi

"Great time this morning with the kids of Brindisi and policemen" ha twittato James Mays, pivot dell'Enel Basket Brindisi, testimonial assieme ad altri compagnia di squadra e al capitano Massimo Bulleri della tappa sul lungomare Regina Margherita della campagna itinerante educativa "Una vita da social"

BRINDISI - "Great time this morning with the kids of Brindisi and policemen" ha twittato James Mays, pivot dell'Enel Basket Brindisi, testimonial assieme ad altri compagnia di squadra e al capitano Massimo Bulleri della tappa sul lungomare Regina Margherita della campagna itinerante educativa "Una vita da social", contro i rischi e pericoli della rete, che prende in considerazione l'utilizzo dei social network, e i fenomeni connessi: cyberbullismo, adescamento, sicurezza e violazione della privacy.

La campagna è stata organizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca e l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, sulla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della rete. Personale della Polizia Postale e delle aziende, attraverso un truck di 18 metri allestito con un’aula didattica multimediale con postazioni internet, sono arrivati questa mattima sul lungomare di Brindisi, per l'incontro con studenti, genitori, insegnanti e società civile, sull’utilizzo sicuro, consapevole, responsabile e critico della rete internet.

Bulleri e company-2

I ragazzi all'incontro di Una vita da social-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una vita da social", la squadra dell'Enel Basket testimonial a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento