Cronaca

"Sbagliato ricorrere alla Consip": il Tar boccia la decisione dell'Asl Brindisi

Accolto ricorso di una società leccese riguardante l'affidamento dei servizi di gestione integrata della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nei presidi ospedalieri

BRINDISI - Il Tar di Lecce boccia la decisione della Asl di Brindisi di ricorrere alla Consip. Lo si apprende da una notta diramata dall’ufficio legale Quinto di Lecce, che ha difeso in giudizio la società Revi di Surbo, il cui ricorso è stato accolto dal seconda sezione del tribunale amministrativo salentino (presidente Eleonora Di Santo, est. Carlo DiBello). 

Il sistema di adesione alle convenzioni Consip rappresenta nell’attuale quadro normativo il principale strumento attraverso il quale le Pubbliche Amministrazione affidano i servizi al fine di conseguire risparmi di spesa. Occorre però rispettare i paletti imposti dal legislatore al fine di evitare che attraverso il sistema Consip vengano eluse le regole dell’evidenza pubblica.

Per questa ragione è stato accolto il ricorso della Revi, appresentata dall’avvocato Luigi Quinto. Il Tar dunque ha sospeso la decisione della Asl di Brindisi di provvedere mediante adesione alla convenzione Consip all’affidamento dei servizi di gestione integrata della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nei presidi Ospedalieri.

La decisione assunta dall’azienda sanitaria risale allo scorso mese di giugno ed è stata contestata innanzi al giudice amministrativo dall’attuale gestore sul presupposto che il perimetro dei servizi affidati dalla Asl al raggruppamento titolare della convenzione Consip (un raggruppamento formato dai colossi Com Metodi, Gruppo Igeam e Deloitte Consulting) sarebbe ben più ampio di quello oggetto dell’affidamento Consip e quindi in violazione delle regole della gara pubblica.

“Per verificare la fondatezza delle contestazioni mosse in ricorso – ha dichiarato l’avvocato Luigi Quinto - il Tar di Lecce si è avvalso della consulenza tecnica di un dirigente di altra Asl, dalla quale è emerso che una parte dei servizi affidati dalla Asl di Brindisi è effettivamente finalizzata alla tutela pressoché esclusiva dei pazienti, nel mentre l’adesione alla convenzione Consip avrebbe consentito di affidare unicamente i servizi rivolti alla tutela dei lavoratori. Per questo motivo, in considerazione dell’inscindibilità del progetto, il Tar ha disposto la sospensione dell’intero affidamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sbagliato ricorrere alla Consip": il Tar boccia la decisione dell'Asl Brindisi

BrindisiReport è in caricamento