rotate-mobile
Cronaca

Falso ginecologo, terrorizzava le vittime con diagnosi gravi: 400 donne coinvolte in tutta Italia

Il 40enne faceva capire telefonicamente alle sue interlocutrici di essere a conoscenza di esami clinici effettuati, inducendole a compiere visite ginecologiche online

TARANTO - Avrebbe contattato e terrorizzato oltre 400 donne con diagnosi gravi, inducendole a compiere visite ginecologiche online. Con l'accusa di violenza sessuale la polizia, su delega della procura di Taranto, ha effettuato una perquisizione nei confronti di un 40enne che si spacciava per ginecologo. Durante la perquisizione, gli agenti hanno sequestrato smartphone, supporti di memoria e schede sim. Il finto ginecologo, secondo l'accusa, faceva capire telefonicamente alle sue interlocutrici di essere a conoscenza di esami clinici effettuati in diverse strutture sanitarie in tutta Italia e diceva che probabilmente erano affette da infezioni vaginali gravi.

Il 40enne è gravemente sospettato di essere l'autore delle condotte che da settembre 2021 hanno portato numerose donne a sporgere denuncia presso gli uffici della polizia postale. Le stesse, infatti, ricevevano telefonate da un uomo che si presentava come ginecologo. Il 40enne è stato identificato attraverso l'analisi dei dati telefonici e telematici, gli accertamenti effettuati su file audio delle telefonate registrate dalle vittime e, soprattutto, la collaborazione di queste ultime. La vicenda interesserebbe oltre 400 donne in tutta Italia i cui dati, dai primi riscontri, sembrerebbero stati ottenuti dalla consultazione di portali di annunci di compravendite online.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso ginecologo, terrorizzava le vittime con diagnosi gravi: 400 donne coinvolte in tutta Italia

BrindisiReport è in caricamento