Cronaca

Taranto, operazione antidroga dei carabinieri: arresti anche nel Brindisino

Ordinanze eseguite nei confronti di 22 soggetti: 13 in carcere e sette ai domiciliari. Sono 170 circa i militari coinvolti

Vasta operazione antidroga dei carabinieri di Taranto in diversi comuni della provincia ionica e del Brindisino (precisamente Oria, Brindisi, San Pietro Vernotico e San Donaci). Dalle prime ore del giorno di oggi stanno eseguendo un’ordinanza applicativa di misure cautelari restrittive, emesse dal gip di Lecce, Cinzia Vergine, su richiesta del pm della Dda di Lecce Milto Stefano De Nozza nei confronti di 22 soggetti: 13 in carcere, 7 agli arresti domiciliari e 2 all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Contestualmente, nei confronti di alcuni degli indagati, verranno eseguiti sequestri preventivi di beni di varia natura del valore complessivo di circa 500mila euro. Sono 34 in tutto gli indagati. 

L’operazione denominata “Mercante in fiera” vede coinvolti circa 170 militari tra cui unità antidroga del nucleo Cinofili di Modugno, un contingente dello squadrone eliportato Cacciatori “Puglia”, e un velivolo ad ala rotante del 6° elinucleo di Bari Palese.

In carcere sono stati condotti: Giangaspare Argentina, di San Marzano di San Giuseppe; Massimo Assanti, di Oria. Pietro Francesco Brescia, di Martina Franca; Manuel Camassa di Martina; Martino Camassa di Martina; Sergio Capilunga di Oria; Daniele Coretti di Taranto; Salvatore Crisafulli di Firenze; Emmanuela Lupoli di Martina; Luigi Marrella di Erchie; Antonio Ruggiero di Oria; Angelo Soloperto e Francesco Soloperto entrambi di San Marzano di San Giuseppe. 

Ai domiciliari: Benito Clemente, di San Pietro Vernotico residente a San Donaci; Alessandro Franco di Grottaglie; Vito Pastore di Martina Franca; Antonio Raguso di Martina Franca; Michele Sarli di Potenza; Nicola Sarli di Potenza; Egidio Taurino di Taranto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taranto, operazione antidroga dei carabinieri: arresti anche nel Brindisino

BrindisiReport è in caricamento