Cronaca

Tasse sui rifiuti: il riciclo è diventato un costo maggiore per i brindisini

Dall’analisi del piano finanziario pubblicato lo scorso anno, ma anche dall’analisi dei costi del servizio  di raccolta  differenziata dei rifiuti degli anni precedenti, non emerge  quanto il comune ha ricavato  dalla vendita dei materiali riciclabili e come sono state utilizzate tali somme.  Ma principalmente perché  non sono state detratte dalle somme

BRINDISI - Dall’analisi del piano finanziario pubblicato lo scorso anno, ma anche dall’analisi dei costi del servizio  di raccolta  differenziata dei rifiuti degli anni precedenti, non emerge  quanto il comune ha ricavato  dalla vendita dei materiali riciclabili e come sono state utilizzate tali somme.  Ma principalmente perché  non sono state detratte dalle somme,  che i cittadini hanno pagato con  la ta.ri lo scorso anno   e che  hanno pagato anche negli anni precedentemente con la tares o la tarsu.

Infatti dall’analisi dei costi dello scorso anno emerge che i cittadini  per la differenziata hanno dovuto  pagare 2.379.436,60 euro per il servizio di  raccolta  e 1.520.837,40 per trattamento e riciclo. Nessuna voce è stata portata in detrazione rispetto alle entrate rivenienti dalla vendita  di  13.285, 7 tonnellate  di carta, cartone, vetro, plastica, acciaio, alluminio.

Al di la  degli effetti ambientali e sociali   positivi determinati dalla minor  quantità di rifiuti da destinare in discarica, dal minor consumo e inquinamento del territorio, emerge l’amara costatazione, almeno in base ai conti forniti in questi anni,  che negli anni scorsi, prima della chiusura di Autigno, i cittadini avrebbero pagato una minor tassa sui rifiuti se avessero inviato tutti i rifiuti in discarica. In pratica il riciclo è diventato un maggior costo per i cittadini e per tutte le attività esistenti nel territorio di Brindisi.

Anche tenendo conto degli aumenti dell’eventuale applicazione della maggior  sanzione per l’ecotassa. Spero che in questa circostanza l’amministrazione comunale chiarisca a tutti gli utenti dove sono andati  a finire quei ricavi, perché non sono stati detratti dalla tassa sui rifiuti.
Ma anche se ai cittadini deve essere restituito la quota parte del ricavato della differenziata .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse sui rifiuti: il riciclo è diventato un costo maggiore per i brindisini

BrindisiReport è in caricamento