Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Ceglie Messapica

Teatro e scuola: un cegliese conquista la giuria di "Speranze giovani"

L'Istituto "Giovanni Pascoli", dopo essersi classificato tra le prime 6 scuole finaliste a concorso nella Rassegna Nazionale di teatro scolastico "Speranze Giovani" di Castellana Grotte, ha portato a casa anche il premio di "Miglior interprete maschile", che è stato attribuito all'alunno Luca Lenoci

CEGLIE MESSAPICA - L’istituto “Giovanni Pascoli”, dopo essersi classificato tra le prime 6 scuole finaliste a concorso nella rassegna nazionale di teatro scolastico “Speranze Giovani” di Castellana Grotte, ha portato a casa anche il premio di “Miglior interprete maschile”, che è stato attribuito all’alunno Luca Lenoci. La scuola è stata destinataria, inoltre, della somma di 824 euro a titolo di rimborso spese. Così, con il ruolo di Berardo Viola, il quattordicenne Lenoci si è distinto portando in scena, insieme ad altri 30 alunni della Pascoli, la rappresentazione “Pan Amar”, una drammatizzazione Luca Lenoci-2teatrale tratta dal libero adattamento del romanzo "Fontamara" di Ignazio Silone.

Il copione, curato dal dirigente  scolastico Giulio Simoni (regista, anche, di un gruppo di teatro amatoriale), è stato depurato dall'ambientazione politica del tempo (siamo intorno  agli anni '30) lasciando inalterate, però, quelle tematiche di carattere culturale e sociale ancora oggi molto attuali. Oltre che dalla dirigenza, i giovani attori sono stati seguiti dai docenti referenti del progetto “Teatro”: Arcangela Suma, Adalgisa Pinto, Antonia Cavallo, Marinella Rughi, Cosimina Milone, Elena Enrica Ruggeri e Concetta Ancona.

Il progetto di teatro didattico, essendo un percorso che forma lo studente nello sviluppo di numerose e diverse competenze, ha coinvolto in maniera trasversale numerose discipline ed anche l’Educazione Tecnica ed Artistica. Infatti, con il supporto dei docenti Emilia Castellana e Nicola Dione, gli alunni hanno realizzato le bellissime scenografie rappresentative dell’ambiente rurale dell’epoca.

Dunque, un progetto molto interessante che, oltre ad aver raggiunto obiettivi didattici ed educativi prefissi al momento della progettazione, ha portato gli alunni a calcare le scene, il 9 maggio scorso, del “Teatro Socrate” di Castellana Grotte e ad ampliare le proprie conoscenze  grazie al confronto culturale con altre realtà scolastiche del territorio italiano che vi hanno partecipato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro e scuola: un cegliese conquista la giuria di "Speranze giovani"

BrindisiReport è in caricamento