rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Tempesta, avvisi in ritardo e polemiche

Freddo, pioggia e vento con raffiche che hanno toccato punte di oltre 60 nodi; una nave da crociera che non riesce ad attraccare in porto e decide di proseguire per Ravenna, prua alle onde nel mare forza 7; aeroporto in stand-by per circa un paio d'ore; centralino dei vigili del fuoco impazzito per tutta la giornata per le centinaia di richieste di intervento. Befana inclemente con i brindisini di ogni comune costretti a fare i conti col maltempo in particolare nel capoluogo e a Torre Santa Susanna.

Freddo, pioggia e vento con raffiche che hanno toccato punte di oltre 60 nodi; una nave da crociera che non riesce ad attraccare in porto e decide di proseguire per Ravenna, prua alle onde nel mare forza 7; aeroporto in stand-by per circa un paio d'ore; centralino dei vigili del fuoco impazzito per tutta la giornata per le centinaia di richieste di intervento. Befana inclemente con i brindisini di ogni comune costretti a fare i conti col maltempo in particolare nel capoluogo e a Torre Santa Susanna.

Mentre in quest'ultimo comune si fa la conta dei danni e rischia di scapparci il morto, a Brindisi, l'emergenza maltempo prevista fino a circa mezzanotte sta quasi per finire... quando entra in azione la Protezione civile. Alle 19.28, dopo una "giornata da lupi", arriva nel massimo della tempestività, alla stampa, la comunicazione del responsabile della Protezione civile del Comune di Brindisi, l'ingegnere Giuseppe Augusto, che "invita i cittadini di Brindisi ad uscire da casa solo se necessario nelle prossime ore in quanto il forte vento sta provocando la caduta di rami di albero e di cartelli stradali".

I brindisini ringraziano per il tempismo e la celerità ma si chiedono se l'allerta meteo magari sarebbe stato il caso di lanciarla almeno 24 ore prima com'è prassi in questi casi. O per le emergenze esistono solo i vigili del fuoco e le forze dell'ordine?

Una delle città della provincia maggiormente colpita dagli effetti del maltempo è stata Torre Santa Susanna: il vento micidiale che ha sferzato la città ha scoperchiato il palazzetto dello sport e fatto crollare un muro del campo di calcio che è rovinato su due auto, una Fiat Multipla ed una Fiat Punto investendole in pieno. Tragedia fortunatamente solo sfiorata. In via Latiano, il 40enne Giulio Fassano - il padre dell'arbitro che dirigeva in quel momento una partita di calcio giovanile - è rimasto ferito durante il crollo di uno dei muri di che circondano gli impianti sportivi.

L'uomo era a bordo della sua Fiat Punto di colore bianco, quando è stato travolto. Avvertito dagli automobilisti di passaggio, il servizio 118 è arrivato con una equipe pochi minuti dopo, per estrarre l'uomo dall'auto e prestare i primi soccorsi. Il ferito è stato trasferito al Perrino dio Brindisi dove i medici hanno riscontrato, fortunatamente solo un trauma cranico minore, non rischia la vita.

Danni ingenti invece quelli del palazzetto completamente scoperchiato con tanto di polemica politica innescata dal capogruppo del Pdl Tiberio Saccomanno contro il sindaco Costantino Galasso che torna a chiedere le dimissioni del primo cittadino addossandogli responsabilità. "Il maltempo - scrive Saccomanno - ha causato in queste ore gravi danni al Palazzetto dello sport. Le forti raffiche di vento hanno scoperchiato il tetto e la pioggia incessante ha reso ormai impraticabile la pavimentazione. Danni che potevano e dovevano essere evitati con un minimo d'impegno dell'attuale sindaco Galasso e della sua giunta comunale".

E giù con una nuova richiesta di dimissioni per sindaco e assessori. Mantiene l'aplomb il primo cittadino - nonostante definisca la nuova sortita del capogruppo totalmente assurda - "ringrazio Saccomano - replica Galasso - perchè grazie ai suoi attacchi non c'è mai stata a Torre un'Amministrazione così forte e coesa". Il primo cittadino evita di replicare a polemiche che definisce strumentali ed aberranti e dice "penso a rimboccarmi le maniche e continuare a lavorare per cercare di rimettere a posto i gravi danni subiti".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempesta, avvisi in ritardo e polemiche

BrindisiReport è in caricamento