rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Torre Santa Susanna

Tenta il suicidio due volte in 48 ore, salvato dai carabinieri

Il ragazzo, 22 anni, di Torre, trovato dal maresciallo maggiore Angelo Turco e dal vice brigadiere Francesco Sgura

TORRE SANTA SUSANNA - Un ragazzo di 22 anni ha tentato il suicidio due volte in meno di 48 ore ed è stato trovato e tratto in salvo dai carabinieri della stazione di Torre: provvidenziale è stato l'intervento del maresciallo maggiore Angelo Turco e del vice brigadiere Francesco Sgura.

La storia arriva da Torre Santa Susanna, comune nel quale vive il giovane e nel quale prestano servizio i due militari. A chiamare i carabinieri è stata la mamma del ragazzo, l'1 gennaio, dopo aver trovato un bigliettino di addio. Gli uomini dell'Arma si sono messi alla ricerca del ragazzo e lo hanno trovato alla periferia del paese, in una zona di campagna: era in auto.

Il maresciallo Turco e il brigadiere Sgura lo hanno accompagnato in ospedale, dopo un consulto medico il giovane è tornato a casa. Ma nella mattinata di ieri 2 gennaio 2019, la madre ha chiamato nuovamente i militari riferendo di aver trovato un secondo messaggio di addio scritto dal figlio.

In serata gli stessi carabinieri hanno trovato il giovane sulla Manduria -Avetrana: la sua auto era finita fuori strada, fortunatamente il 22enne non ha riportato ferite. Su interessamente del sindaco, è stato ricoverato in una struttura protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio due volte in 48 ore, salvato dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento