menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentata estorsione e aggressione con mazza da baseball: un arresto e un minore denunciato

Vittima un bracciante agricolo di 62 anni. In carcere Francesco Colella, 26 anni, accusato anche di lesioni personali assieme al ragazzo di 17 anni: hanno aggredito l'uomo con una mazza da baseball per costringerlo a pagare debiti per droga dei suoi figli

SAN VITO DEI NORMANNI - Un bracciante agricolo di San Vito dei Normanni è stato minacciato e aggredito con una mazza da baseball per costringerlo a pagare dei debiti dei figli: con le accuse di tentata estorsione e lesioni personali è stato arrestato Francesco Colella, 26 anni, mentre un ragazzo di 17 anni è stato denunciato.

Stando alla ricostruzione dei carabinieri dell'Aliquota radiomobile di San Vito dei Normanni al comando del maresciallo Francesco Bavia, i due nel primo pomeriggio di ieri sono andati a casa dell'agricoltore, 62 anni, che vive con i suoi figli. Cercavano questi ultimi, ma non c'erano e a quel punto hanno preso di mira il bracciante chiedendogli di saldare il pagamento di una somma di denaro rimasta scoperta per debiti dei suoi figli riconducibili alla droga.

 Al rifiuto opposto dall’uomo i due, entrambi censurati, si sono scagliavano contro il malcapitato colpendolo con una mazza da baseball, con calci e pugni. Sono riusciti a fuggire. Colella è stato rintracciato alcuni minuti dopo presso la propria abitazione e tratto in arresto, mentre il minore è stato deferito in stato di irreperibilità.

I carabinieri nel corso del sopralluogo hanno repertato la mazza usata per colpire la vittima: era stata gettata all’interno di un cespuglio nelle vicinanze dell'abitazione. Il bracciante agricolo è stato ricoverato in ospedale a Brindisi per le cure: i carabinieri lo hanno trovato privo di sensi, sul pavimento. Ha ripreso conoscenza, resta sotto osservazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento