Sventato furto in una struttura turistica nei pressi della costa

Ladri in azione in contrada Lamacavallo di Ostuni, in fuga all'arrivo delle guardie giurate

OSTUNI – Ladri sempre in azione nelle campagne, questa volta in contrada Lamacavallo a Ostuni, una zona vicina alla località costiera di Torre Pozzelle, densa di strutture ricettive, dai trulli alle masserie, ai bed and breakfast. Per fortuna l’obiettivo era protetto da impianto di allarme, e i sensori hanno subito segnalato il tentativo di effrazione alla centrale operativa dell’istituto di vigilanza Securitas Puglia di Ostuni, che ha immediatamente inviato una delle pattuglie in servizio sul posto. I fatti si sono svolti attorno all’1,20 della scorsa notte. Ladri in fuga, e ancora una volta la conferma che l’autoprotezione è la strada migliore per tutelare le seconde case e le proprie attività economiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Morte bianca di Francesco Leo: l'azienda patteggia la pena

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento