Cronaca

Tentano di rubare auto durante festa patronale: uno catturato

Finisce in carcere per mano della polizia, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, un ladro di auto arrivato a Ostuni da Martina Franca assieme ad un complice, approfittando della forte concentrazione di presenze per la festa patronale di S. Oronzo

L'arresto di Angelo Grassi

OSTUNI – Finisce in carcere per mano della polizia, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, un ladro di auto arrivato a Ostuni  da Martina Franca assieme ad un complice, approfittando della forte concentrazione di presenze per la festa patronale di S. Oronzo. Obiettivo, mettere le mani su una delle centinaia di auto in sosta sino a tarda nelle strade attorno al centro storico, mentre i proprietari erano in giro per bancarelle ed eventi di intrattenimento.

grassi_angelo-2La segnalazione di presenze sospette attorno ad una vettura era giunta al 113 attorno alle 2 del mattino di sabato.  Gli equipaggi di una volante e di un’auto civetta del commissariato di Ostuni, in giro per servizi di prevenzione rafforzati, sono arrivati sul posto appena in tempo per impedire il compimento del furto: i ladri avevano forzato con uno “spadino” sia la serratura di una delle portiere che quella del nottolino di avviamento, ed avevano già installato una centralina decodificata al posto di quella originale.

Uno dei ladri è riuscito ad allontanarsi, ma è stato comunque identificato e cercato vanamente a casa dalla polizia, l’altro è stato raggiunto e bloccato malgrado un tentativo di reazione. Si tratta del 31enne Angelo Grassi, martinese, che è stato poi dichiarato in arresto per tentato furto aggravato e trasferito al carcere di via Appia a Brindisi su disposizione del pm di turno, Angelo Carluccio. Il complice è stato ugualmente segnalato al magistrato inquirente per le decisioni del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di rubare auto durante festa patronale: uno catturato

BrindisiReport è in caricamento