menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentato omicidio a Francavilla, condannati due fratelli

Dodici anni per Pietro Cavallo e dieci per Alessandro ritenuti responsabili dell’agguato a Cosimo Canovari

FRANCAVILLA FONTANA– Con l’accusa di aver tentato di uccidere Cosimo Canovari, sono stati condannati due fratelli: dodici anni sono stati inflitti a Pietro Cavallo, 45 anni, dieci ad Alessandro, 30, entrambi residenti a Francavilla Fontana, dove avvenne l’agguato il 24 aprile 2017.

Spari Cosimo Canovari-2-2-3

La sentenza

I due sono stati giudicati con rito abbreviato, davanti al gup del Tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, a conclusione dell’inchiesta delegata ai carabinieri dopo la sparatoria avvenuta in via Cotogno, nella Città degli Imperiali, dove abita Canovari.

CAVALLO Pietro, classe 1974-2Qualcuno citofonò attorno alle 15,20, Canovari si affacciò al balcone dell’abitazione, dalla strada furono esplosi quattro colpi di pistola. Canovari, sorvegliato speciale, rimase ferito all’avambraccio.

Gli arresti

CAVALLO Alessandro, classe 1989-2Le indagini portarono all’arresto dei due fratelli lo scorso mese di marzo, evidenziando il movente alla base dell’azione di fuoco qualificata come tentato omicidio: un debito che sarebbe stato contratto tempo prima da un parente con un familiare di Canovari, rimasto pendente perché mai onorato.

Il movente

In particolare, a seguito dei vari solleciti di onorare il debito, il giorno prima si è verificata una violenta lite alla quale aveva partecipato anche Cosimo Canovari. Dopo la lite,  Alessandro Cavallo, nonostante ristretto agli arresti domiciliari a seguito dell’ordigno collocato e fatto esplodere dallo stesso a Villa Castelli il 6 gennaio 2017, insieme al fratello Pietro, salirono a bordo di un'Alfa 147 in uso a quest’ultimo. E raggiunsero l’abitazione di Canovari.

In tre furono denunciati per favoreggiamento personale, per aver “tentato di eludere le indagini fornendo false dichiarazioni nonché sottraendo un sistema di videosorveglianza installato presso l’abitazione di Canovari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento