menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una volante della questura di Brindisi

Una volante della questura di Brindisi

Tentò di disarmare vigilante: arrestato

BRINDISI – Lo hanno arrestato all’alba, su ordinanza di custodia cautelare, a nove mesi dai fatti. Il brindisino Jonathan Muolo, di 20 anni, è finito in carcere per rapina e porto illegale di una pistola semiautomatica in relazione all’aggressione di una guardia giurata avvenuta nel primo pomeriggio del 22 maggio 2012 davanti all’agenzia di Bozzano del Monte dei Paschi di Siena.

BRINDISI - Lo hanno arrestato all'alba, su ordinanza di custodia cautelare, a nove mesi dai fatti. Il brindisino Jonathan Muolo, di 20 anni, è finito in carcere per rapina e porto illegale di una pistola semiautomatica in relazione all'aggressione di una guardia giurata avvenuta nel primo pomeriggio del 22 maggio 2012 davanti all'agenzia di Bozzano del Monte dei Paschi di Siena.

Muolo, secondo gli inquirenti ed il gip, puntando una pistola al volto della guardia giurata in servizio all'esterno della banca, tentò di sottrargli dalla fondina l'arma d'ordinanza. Ne nacque una colluttazione in cui il rapinatore ebbe la peggio, e dovette fuggire precipitosamente. Ma lasciando tracce nelle videocamere, che coincidono con alcune testimonianze e la deposizione del vigilante.

A ciò si aggiungono altri elementi raccolti dal personale della Sezione volanti della questura che si occupa delle indagini sulle rapine. Le piste portavano tutte a Muolo, nei confronti del quale il gip del tribunale di Brindisi alla fine ha spiccato il provvedimento restrittivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento