menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasforma il suo terreno in discarica e brucia i rifiuti: denunciato

Area sequestrata. Il proprietario, un 50enne, rischia un'ammenda fino a 26.000 euro e la reclusione fino a 5 anni

FRANCAVILLA FONTANA - Aveva trasformato il suo terreno agricolo, in contrada Massimiano nel comune di Francavilla Fontana, in un luogo per lo smaltimento illecito di rifiuti. Denunciato per maltimento di rifiuti non autorizzato e combustione illecita degli stessi, il proprietario: un 50enne C.V. Rischia un’ammenda fino a 26.000 euro e la reclusione fino a 5 anni.

I militari della stazione forestali di Ceglie Messapica hanno constatato che su due aree, per una superficie complessiva di 150 metri quadri, il proprietario del terreno aveva smaltito illecitamente notevoli quantità di rifiuti speciali. In particolare, su una erano stati scaricati e poi livellati materiali provenienti da demolizioni edili, mentre nell’ altra, uno scavo quadrangolare e profondo circa 2 metri, erano stati depositati e dati alle fiamme, a più riprese, rifiuti diversi, in prevalenza imballaggi, derivati probabilmente dall’ attività del proprietario. Tutta l'area è stata sottoposta a sequestro penale preventivo. 

"Questo episodio ripropone, a distanza di pochi giorni, il fenomeno della gestione illecita dei rifiuti nell’agro della “Città degli Imperiali”, in parte collegato anche alle attività industriali e artigianali della stessa, per i quali i carabinieri Forestali mantengono alto il livello di attenzione, con pattugliamento costante e a tappeto di tutto il territorio rurale e peri-urbano, scandagliato anche con l’ ausilio degli aeromobili del 6° Nucleo Elicotteri Carabinieri di stanza a Bari". Si legge nella nota dei forestali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento