rotate-mobile
Cronaca

Terzo incidente in via Fermi: cisterna ribaltata

BRINDISI – Ancora un brutto incidente in via Enrico Fermi, nella zona industriale di Brindisi: il terzo in appena 6 giorni. A ribaltarsi, stavolta, è stata un’autocisterna che trasportava palline di polietilene, condotta da un 40enne di San Vito dei Normanni.

BRINDISI ? Ancora un brutto incidente in via Enrico Fermi, nella zona industriale di Brindisi: il terzo in appena 6 giorni. A ribaltarsi, stavolta, è stata un?autocisterna che trasportava palline di polietilene, condotta da un 40enne di San Vito dei Normanni. Il fatto si è verificato poco prima delle 16, lungo la strada che conduce allo stabilimento petrolchimico (video).

L?autista, proveniente proprio dalla fabbrica, ha perso il controllo del mezzo a un centinaio di metri di distanza dallo svincolo per contrada Pandi. L?uomo, stando a quanto riferito dallo stesso alle forze dell?ordine, avrebbe sterzato bruscamente verso destra, per evitare l?impatto con un?automobile che viaggiava contromano.

Una parte dell?autocisterna, di proprietà della società di autotrasporto Fratelli Iaia di San Vito dei Normanni, una delle maggiori della provincia, è quindi finita in cunetta per lo scolo delle acque che lambisce la carreggiata. A quel punto, ormai ingovernabile, il veicolo ha travolto un paio di segnali stradali e si è ribaltato sul lato destro, adagiandosi sulla banchina. L?autotrasportatore ha rimediato un trauma alla testa, ma è uscito da solo dall?abitacolo, vigile e cosciente.

Nel giro di pochi minuti, è arrivata sul posto un?ambulanza del 118, seguita da due squadre di vigili del fuoco (un?autobotte e un polisoccorso), da tre poliziotti in moto della Sezione Nibbio e da due pattuglie di vigili urbani. Il mezzo incidentato ha perso un notevole quantitativo di gasolio dal serbatoio. Questo ha reso particolarmente delicate le operazioni di rimozione del mezzo pesante, già di per sè complesse a causa dell?imponente mole della cisterna.

In ausilio ai pompieri, infatti, è dovuta convergere anche un?autogru di una ditta privata. L?infortunato, nel frattempo, è stato trasportato verso il Pronto soccorso dell?ospedale Perrino, ma a scopo più che altro precauzionale. Le sue condizioni di salute, infatti, non destano particolare preoccupazione. Spetterà agli agenti della municipale, adesso, cercare riscontri oggettivi al racconto della vittima. Al momento, ad ogni modo, non c?è alcuna traccia del veicolo che avrebbe imboccato la carreggiata contromano.

E per la terza volta in meno di una settimana, come detto, la strada è stata chiusa momentaneamente al traffico: lo scorso 14 febbraio, per il ribaltamento di un Iveco Combi della Brigata San Marco; il giorno dopo, per un sinistro in cui è rimasto coinvolto un autobus di linea della Stp, finito sulle rotaie poste fra le due carreggiate. Anche in quei casi, solo grande spavento ma nessuna grave conseguenza per le persone. (Fotoservizio Gianni Di Campi)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo incidente in via Fermi: cisterna ribaltata

BrindisiReport è in caricamento