Guidava sotto l'effetto di stupefacenti, scatta la denuncia

Un 22enne di Carovigno controllato dai carabinieri di Brindisi. In auto anche coltello e una cartuccia calibro 12

Un altro caso di guida sotto l’effetto di stupefacenti. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Brindisi hanno denunciato in stato di libertà un 22enne di Carovigno, risultato positivo al narcotest dopo essere stato sottoposto a controllo da una pattuglia dell’Arma, impegnata nella vigilanza della circolazione stradale. Il test ha rilevato tracce di cannabinoidi nel sangue della persona in questione. Ma durante la perquisizione dell’auto i militari hanno trovato anche un coltello e una cartuccia calibro 12 per fucile da caccia, e ciò ha esteso la denuncia anche ai reati di porto abusivo di arma da taglio e munizioni. L’arma e la cartuccia sono state sottoposte a sequestro e la patente ritirata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento