menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intossicazione da monossido di carbonio: una famiglia in ospedale

Quattro persone intossicate per le esalazioni provenienti da una stufa a legna.E' accaduto intorno all'una della scorsa notte. Sono state soccorse dal personale del 118 e dai vigili del fuoco

TORCHIAROLO - Una intera famiglia composta da cinque persone è finita in ospedale a causa di un'intossicazione da monossido di carbonio. E' accaduto intorno all'1 della scorsa notte (sabato 4 gennaio) in via Luigi Cadorna, a Torchiarolo. Genitori e figli sarebbero stati intossicati dalle esalazioni sprigionatesi da una stufa a a legna. Sul posto si sono recati i soccorritori del 118, che hanno dovuto chiedere ausilio ai vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi per entrare all'interno dell'appartamento.

Sono stati trasportati in ospedale il padre 55enne, la moglie 50enne e i figli, rispettivamente di 25 e 18 anni.  Nessuno di loro, fortunatamente, versa in gravi condizioni. Le esalazioni sarebbero state provocate da un malfunzionamento della stufa. Ad allertare i soccorritori è stato uno dei componenti del nucleo familiare. I riievi del caso sono stati effettuati dai carabinieri.

Articolo aggiornato alle ore 10.37 del 4 gennaio 2020 (condizioni degli intossicati)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento