Tombini scoperti al Sant’Angelo: “Prima o poi qualcuno si farà male"

I cittadini hanno dovuto chiudere alla bell'e meglio due tombini scoperti di via Ippolito Nievo, dai quali spesso sgorgano liquami. "Inascoltate tulle le nostre segnalazione, le istituzioni ci ignorano"

BRINDISI – “Prima o poi un bambino cadrà questo tombino”. A fare questa premonizione (nella speranza che mai si avveri) sono alcuni residenti di Ippolito Nievo, al rione Santì’Angelo. Alle spalle di una palazzina posta al centro dell’isolato c’è un tombino della fogna scoperchiato ormai da anni. I cittadini hanno dovuto ricoprirlo con un pannello sovrastato da una vecchia pedana di legno per evitare che qualcuno si faccia male.

VIDEO

Ma questo rattoppo fai da te non garantisce in alcun modo condizioni di sicurezza accettabili per residenti. In particolar modo per i tanti bimbi che giocano all’aperto, sui larghi che si aprono fra un condominio e l’altro, quasi tutti dell’Arca Nord Salento (ex Iacp). Stesso problema viene segnalato anche davanti alla facciata principale della palazzina al civico 7 di via Ippolito Nievo. Anche qui c’è infatti un tombino scoperto, messo in sicurezza alla bell’e meglio.

Spesso da questi tombini fuoriescono fiumi di liquami che invadono la strada, i marciapiedi e gli scantinati. “Ogni volta – spiega un cittadino – dobbiamo chiamare l’auto spurgo di nostra iniziativa e pagare la ditta a nostre spese”. Le autorità competenti conoscono bene tali problematiche. “Sono anni – prosegue un abitante – che inoltriamo esposti, ma nessuno è mai intervenuto. Ci sentiamo trattai come cittadini di Serie B. E’ assurdo che chi di dovere non faccia nulla per sistemare un paio di tombini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Temperature in calo: allerta neve anche in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento