Tonno rosso, sequestro a Savelletri

FASANO – Tonno rosso e pesce spada, tutti pescati illegalmente, sono stati trovati dal personale della Guardia costiera della Capitaneria di porto di Brindisi, nelle celle frigo di un peschereccio a Savelletri. Sequestro.

Motovedetta della Guardia costiera

FASANO – Dieci esemplari di tonno rosso del peso complessivo di 780 chili, un esemplare di tonno rosso allo stato giovanile e 19 esemplari di pesce spada, tutti pescati illegalmente, sono stati trovati dal personale della Guardia costiera della Capitaneria di porto di Brindisi, nelle celle frigo di un peschereccio a Savelletri. Denunciato il comandante che dovrà anche pagare una multa di dodicimila euro. Sono stati anche sottratti sei punti alla licenza di pesca ai responsabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rinvenimento è stato fatto durante un normale servizio di polizia marittima all'interno del porto di Savelletri, marina di Fasano. Il prodotto ittico è stato sottoposto a sequestro amministrativo e a controlli del personale dell'Asl che lo ha trovato in buone condizioni. Sarà venduto all'asta al mercato ittico di Molfetta (Ba) e il ricavato sarà versato nelle casse dell'Erario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento