rotate-mobile
Cronaca

Topi d'appartamento da Bari a Brindisi

BRINDISI – Erano giunti da Bari per svaligiare un’abitazione nel rione Santa Chiara. Uno dei topi d’appartamento è riuscito a fuggire dopo un inseguimento conclusosi con uno scontro sulla facciata di una scuola materna. Il complice è stato catturato.

BRINDISI - Erano giunti da Bari per svaligiare un'abitazione nel rione Santa Chiara. Uno dei topi d'appartamento è riuscito a fuggire dopo un inseguimento conclusosi con uno scontro sulla facciata di una scuola materna. Il 18enne Nicola Ladisa, residente a Bari, è stato invece ammanettato dai carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi.

I due, con ogni probabilità supportati da un terzo complice, erano appena entrati in azione in un condominio di via Montebello. Ma il loro modo di fare non è sfuggito ad un residente, che ha composto il 112 per segnalare la presenza di una Lancia Lybra sospetta con due persone a bordo, in attesa di un terzo individuo che si era introdotto in un palazzo.

E' successo tutto fra le 18 e le 19 di ieri. I militari sono giunti subito sul posto. Alla vista degli uomini in divisa, i malfattori hanno pigiato il piede sull'acceleratore. La corsa della Lybra è finita in via San Martino della Battaglia, a poche decine di metri da via Montebello, in seguito al violento impatto con un muro.

Il conducente ha aperto la portiera, provocando lievi danni al paraurti anteriore della radiomobile, ed è riuscito a dileguarsi a piedi, imboccando una delle vie limitrofe. Ladisa, invece, è stato raggiunto e bloccato nel giro di pochi secondi. All'interno dell'auto, i carabinieri hanno recuperato due passamontagna, due radiotrasmittenti e arnesi da scasso ed effrazione.

Il tutto è stato posto sotto sequestro, insieme al veicolo, le cui targhe sono risultate oggetto di furto. Nel corso del sopralluogo presso l'abitazione visitata dai ladri, le forze dell'ordine hanno accertato il furto di 300 euro in banconote e di vari oggetti, per un valore ancora da quantificare. Ladisa è stato accompagnato presso la casa circondariale in via Appia, con le accuse di furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e ricettazione in concorso.

 

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topi d'appartamento da Bari a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento