Cronaca

Topo d'appartamento fermato dai poliziotti prima di entrare in azione

Un furto in abitazione sventato, una bicicletta rubata ritrovata e una persona denunciata per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Questi sono i frutti più significativi di un massiccio servizio di controllo del territorio

OSTUNI – Un furto in abitazione sventato, una bicicletta rubata ritrovata e una persona denunciata per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Sono questi i frutti più significativi di un massiccio servizio di controllo del territorio espletato in questi giorni dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano. Complessivamente sono state controllate 200 persone, fra conducenti e passeggeri di veicoli.

In contrada Camastra, una pattuglia della polizia giudiziaria ha notato un’auto sospetta alla cui guida si trovava un uomo che procedeva attrezzi_1-2lentamente, indirizzando lo sguardo verso le villette che lambivano la strada. Si trattava della stessa auto che nei giorni precedenti era stata segnalata dai residenti alle forze dell’ordine. Gli agenti dunque hanno fermato l'automobilista, il 45enne M.A., già noto alle forze dell’ordine, scoprendo all’interno della macchina un vero e proprio armamentario per furti in appartamento.

Al fianco della postazione di guida, infatti, si trovavano un bastone in legno, un martello, un taglierino, diversi cacciavite, svitatori di serrature ed un seghetto. Visto che il 45enne non svolgeva un lavoro tale da giustificare il possesso di tali oggetti, i poliziotti lo hanno denunciato per porto di oggetti atti ad offendere e possesso di grimaldelli e strumenti atti all'effrazione.

Sempre nell’ambito dello stesso servizio di controllo del territorio, i poliziotti hanno individuato un migrante, il marocchino M.S., di 33 anni, che procedeva a bordo di una bici di notevole valore, le cui caratteristiche erano molto simili a quelle di una bici il cui furto era stato denunciato nelle ore precedenti. L’uomo è stato fermato e condotto in commissariato, dove il legittimo proprietario ha riconosciuto la sua bici, tornendone in possesso. L’extracomunitario quindi è stato denunciato per furto. 

Infine in contrada Salinola i poliziotti hanno denunciato per violenza o minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale una persona del posto, 32enne M.C., già noto alle forze dell’ordine, che insieme ad altri famigliari si trovava all’interno di un’abitazione di proprietà di un anziano residente nel Nord Italia. Durante il controllo dei poliziotti, l’uomo, infastidito dalla presenza del personale in divisa, ha iniziato ad inveire contro gli agenti, invitandoli ad andare via e minacciandoli che sarebbe passato alle vie di fatto se non si fossero piegati a tale richiesta. I poliziotti però hanno reagito con grane professionalità, evitando conseguenze peggiori, 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topo d'appartamento fermato dai poliziotti prima di entrare in azione

BrindisiReport è in caricamento