menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sisma, da Torchiarolo case a disposizione degli sfollati

Continuano le azioni di solidarietà da parte del Comune di Torchiarolo nei confronti delle popolazioni del centro italia colpite dal sisma nella notte tra martedì e mercoledì scorso dove hanno trovato la morte 290 persone e molte altre sono rimaste ferite

TORCHIAROLO – Continuano le azioni di solidarietà da parte del Comune di Torchiarolo nei confronti delle popolazioni del centro italia colpite dal sisma nella notte tra martedì e mercoledì scorso dove hanno trovato la morte 290 persone e molte altre sono rimaste ferite. Dopo la raccolta fondi fatta durante la manifestazione di sabato scorso a Torre San Gennaro che ha permesso di raccogliere 1060 euro, arriva l’invito a ospitare nelle residenze estive o in altre abitazioni le persone che a causa dei crolli non hanno più una casa e che stanno vivendo momenti difficili. L’iniziativa è stata lanciata dall’associazione Commercianti di Torchiarolo, la AssCot, e subito accolta dal sindaco Nicola Serinelli, che di concerto con il comandante della Polizia locale, il tenente Lorenzo Renna, ha diramato un avviso pubblico in cui invita a mettere a disposizione le proprie dimore.  

“Chiunque abbia la possibilità di ospitare presso le proprie seconde case site nel nostro territorio nuclei familiari provenienti dai luoghi colpiti dal terremoto è pregato comunicarcelo con urgenza via mail all'indirizzo polizialocale@torchiarolo.gov.it avendo cura di indicare: nominativo del proprietario; recapito telefonico; indirizzo abitazione; numero di persone ospitabili per abitazione; periodo massimo di disponibilità. Il sindaco accogliendo la proposta dell'associazione commercianti di Torchiarolo ha già contattato la Prefettura di Rieti ed il sindaco di Amatrice che, apprezzando il gesto di concreta solidarietà, hanno inteso esprimere alla nostra comunità la propria gratitudine”.

La disponibilità dei torchiarolesi potrebbe rivelarsi molto utile per quei nuclei famigliari dove ci sono bambini che hanno bisogno di svago e di respirare un’aria diversa e soprattutto di dormire notti tranquille. È chiaro che nessuno vuole allontanarsi dalle proprie case ma potrebbe accadere che qualche famiglia, anche solo composta dalla madre e dai bambini, abbia la necessità di spostarsi un posto diverso e vivere qualche momento di tranquillità. Sono già state messe a disposizione diverse residenze estive. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento