Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Torchiarolo

A fuoco scarti vegetali in campagna, l'autore rischia multa fino a 500 euro

Guerra agli inquinatori delle campagne da parte degli agenti della polizia Locale di Torchiarolo: nella serata di oggi durante un giro di perlustrazione nelle contrade alla periferia del paese, teso a contrastare l'abbandono indiscriminato di rifiuti è stato scoperto un vasto incendio di scarti vegetali

TORCHIAROLO – Guerra agli inquinatori delle campagne da parte degli agenti della polizia Locale di Torchiarolo: nella serata di oggi, lunedì 16 febbraio, durante un giro di perlustrazione nelle contrade alla periferia del paese, teso a contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti, più frequente nelle ore notturne, è stato scoperto un vasto incendio di scarti vegetali (video). Gli agenti hanno immediatamente allertato i volontari della Protezione civile di San Pietro che, giunti sul posto in pochi minuti, hanno sedato l’incendio prima che le fiamme divorassero gli alberi di ulivo circostanti.

Il terreno in questione si trova in contrada Betta sulla strada secondaria che collega San Pietro alla marina di Torre San Gennaro, sul luogo dell’incendio si è recato lo stesso comandante della polizia locale di Torchiarolo, il tenente Lorenzo Renna, che ha seguito personalmente le operazioni di spegnimento e il sopralluogo teso ad accertare la natura del rogo. Come è stato appurato sono stati dati alle fiamme scarti di potatura, una pratica vietata oltre che dalle leggi che regolano i reati ambientali anche da un’ordinanza del sindaco di Torchiarolo, Giovanni Del Coco. Proprio alla luce di queste disposizioni, tese a controllare l'emissione di polveri inquinanti sprigionate dai processi di combustione, i controlli notturni nelle campagne sono stati intensificati. Il proprietario del terreno verrà identificato e multato con una sanzione che va dai 100 ai 500 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco scarti vegetali in campagna, l'autore rischia multa fino a 500 euro

BrindisiReport è in caricamento