Tornano i tuffatori di Capodanno

BRINDISI – Lo scorso 1 gennaio erano 58, e si tuffarono nelle gelide acque del porto medio, al riparo della Diga di Bocche di Puglia, mentre lungo la costa imperversava invece il maestrale. Questa volta, l'1 gennaio 2013, l’appuntamento con la quarta edizione del Tuffo di Capodanno è nuovamente alla Conca, piccola insenatura iscritta nella storia della balneazione libera brindisina, ma si tornerà a Bocche di Puglia se nuovamente le condizioni meteo marine saranno inclementi. Nota bene, ad alcuni giorni dalla chiusura delle iscrizioni, la lista degli intrepidi tuffatori e tuffatrici è già a quota record: 78.

Il tuffo di Capodanno 2012 a Bocche di Puglia

BRINDISI – Lo scorso 1 gennaio erano 58, e si tuffarono nelle gelide acque del porto medio, al riparo della Diga di Bocche di Puglia, mentre lungo la costa imperversava invece il maestrale. Questa volta, l'1 gennaio 2013, l’appuntamento con la quarta edizione del Tuffo di Capodanno è nuovamente alla Conca, piccola insenatura iscritta nella storia della balneazione libera brindisina, ma si tornerà a Bocche di Puglia se nuovamente le condizioni meteo marine saranno inclementi. Nota bene, ad alcuni giorni dalla chiusura delle iscrizioni, la lista degli intrepidi tuffatori e tuffatrici è già a quota record: 78.

La manifestazione riservata a sistemi cardiocircolatori di un certo tipo, si è aggiudicata il Patrocinio del Comune di Brindisi e l’inserimento nel cartellone degli eventi natalizi dell’amministrazione comunale “Brindisi a Natale 2012”. E dire che si era partiti in cinque amici, quattro anni fa. L’evento, dicono gli organizzatori “ha già sbaragliato ogni pronostico, compreso quello dell’età dei partecipanti, che in questa occasione è compresa tra gli 11 e i 66 anni. Non solo adulti ed over, ma anche giovanissimi, regolarmente autorizzati dai genitori, hanno scelto di accogliere il nuovo anno con il primo tuffo in mare del 2013”.

Chi organizza è l’Associazione Culturale - Ricreativa “Amici della Conca” con il presidente Gino Crastolla, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Brindisi, “Summer Time – Animazione & Spettacolo”, Fiera Magazine e Radio Ciccio Riccio. Ma il “Tuffo di Capodanno –  Memorial Maurizio Spinosa”, è un evento senza scopo di lucro e da sempre legato alla solidarietà, quest’anno in favore delle attività della Delegazione Comunale Ant Brindisi, che sarà presente con un banco per la raccolta di offerte (nell'edizione 2012 si raccolsero fondi per l'Aido).

Il pubblico sarà certamente numeroso: fosse solo per i parenti di ogni grado, si potrebbe far conto già su un migliaio di persone. “Una maniera alternativa, di cominciare il Nuovo Anno, con una iniziativa benefica aperta alla partecipazione di tutta la cittadinanza ed uno spettacolo unico ed imperdibile per quanti vorranno assistervi come spettatori”, dicono gli Amici della Conca.

Il via alla manifestazione alle 10,30 con una breve presentazione da parte di Nico Lorusso e con la benedizione delle acque, mentre un sottofondo musicale renderà più emozionante la consegna del primo riconoscimento speciale “Persona dell’anno 2012” ad un brindisino distintosi in questi mesi, scelto dall’associazione organizzatrice per motivazioni che saranno svelate solo la mattina dell’1 gennaio 2013.

“A partire dalle ore 11 il momento clou del tuffo, aperto a tutti gli interessati e a quanti vogliono provare l’ebbrezza di un bagno in mare in pieno inverno ed il ‘Brindisi’ finale come un augurio per il nuovo anno. A conclusione dell’evento la consegna dei premi speciali e come forma di ringraziamento a tutti i partecipanti ed al pubblico intervenuto, tra i presenti – annunciano sempre gli organizzatori - saranno sorteggiati simpatici premi e gadget offerti da negozianti di Brindisi, sempre per raccogliere fondi per le numerose attività della Delegazione Comunale Ant”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nota bene, ci si potrà iscrivere anche in extremis (come avvenne lo scorso anno, ma meglio entro le 9,30 dell’1 gennaio), e stavolta è già stata incartata la partecipazione di tantissimi tuffatori provenienti dalla provincia di Brindisi (Ostuni, Francavilla Fontana, San Vito dei Normanni) e di altre città italiane come Cremona e Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento