Cronaca

Torre Rossa: "Potremo intervenire solo se le strade diventano del Comune"

L'assessore all'urbanistica, Pasquale Luperti, contatta la redazione di BrindisiReport, per spiegare quali sono i problemi e difficoltà che interessano i lavori di ristrutturazione dell'asfalto delle strade e di installazione delle condutture dell'impianto fognario della zona Torre Rossa a Tuturano

BRINDISI - L’assessore all'urbanistica, Pasquale Luperti, contatta la redazione di BrindisiReport, per spiegare quali sono i problemi e difficoltà che interessano i lavori di ristrutturazione dell’asfalto delle strade e  di installazione  delle condutture dell’impianto fognario della zona Torre Rossa a Tuturano. “Le strade di Torre Rossa, non sono in possesso del Comune di Brindisi”, dice.  Due giorni fa la redazione di BrindisiReport, ha segnalato la questione, sollevata da una delle abitanti della zona, che aveva appunto evidenziato lo stato di degrado delle strade del paese e il malcontento per la gestione dell’istallazione dell’ipianto idrico.

“Sappiamo che la situazione è davvero brutta e invivibile – ammette Luperti - ma il Comune di Brindisi può fare ben poco per ciò che riguarda la realizzazione della rete stradale, che è proprio inesistente a Torre Rossa”.  L’assessore spiega che la vicenda è ben più complessa di quello che sembra. Nella zona, come anche la signora Vincenza Capriati aveva sottolineato, molti terreni e abitazioni, sono di proprietà di persone che oramai sono decedute, e delle quali sono deceduti anche gli eredi.

“Una delegazione di abitanti - racconta Luperti - è venuta proprio una settimana fa, con un responsabile tecnico, il geometra Vecchio, che si occupa di effettuare i sopralluoghi”. La questione suddetta è stata sottoposta alla delegazione, cui è stato comunicato che fintanto che le strade e le vie apparterranno a privati, il Comune non potrà intervenire”. L’unica soluzione, quindi parrebbe quella di cedere la proprietà delle vie al Comune, o di procedere con un esproprio.

In ogni caso, comunica l’assessore, “stiamo lavorando per sistemare la situazione, perché per quel che mi riguarda non ho mai gettato fumo negli occhi a queste persone, ma ho sempre evidenziato qual è il problema di base che sussiste nella gestione della rete stradale di Torre rossa”. Altra questione invece, l’impianto fognario. L’amministrazione, in base ai fondi stanziati, elabora un progetto, che è poi l’Autorità idrica a gestire.

In effetti l’impianto è stato fatto nelle vie principali. A questo impianto centrale, devono collegarsi poi i singoli abitanti, attraverso piccoli interventi che hanno anche un bassissimo onere. “Nonostante ciò, la variante è stata comunque inoltrata all’Autorità idrica, che in base anche alla disponibilità di risorse residue, autorizza o meno i lavori per variare la rete idrica e fognaria. Se questa non autorizza, i singoli abitanti dovranno provvedere autonomamente”.

L’amministrazione comunale, assieme alla delegazione e ai suoi rappresentanti, riferisce l’assessore, sta facendo il possibile, per cercare di risolvere entrambe le questioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Rossa: "Potremo intervenire solo se le strade diventano del Comune"

BrindisiReport è in caricamento