Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Torre Santa Susanna

Fu sorpreso mentre tentava di rubare un'auto: arriva la condanna

Il 52enne Salvatore Simmini dovrà scontare la parte residua di 2 anni e due 2 mesi. Fu arrestato nel febbraio scorso. Aveva, anche, arnesi da scasso

TORRE SANTA SUSANNA - I carabinieri della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione, emessa dall’ufficio esecuzione penale della procura della Repubblica presso il tribunale di Lecce, nei confronti di Salvatore Simmini, 52enne del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari. L’uomo deve espiare la parte della pena residua di 2 anni e 2 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio, commessi in località "Punta Prosciutto", a Porto Cesareo (Lecce) nell’anno 2020.

L’uomo fu arrestato nel febbraio 2020 insieme al nipote 19enne, perchè sorpresi mentre erano intenti a forzare la portiera di un'auto. A seguito della perquisizione da parte dei militari della stazione di Porto Cesareo, furono trovati in possesso di un punzone per scassinare serrature, due chiavi inglesi, una centralina elettronica "Obd" per auto modificata. Il 52enne continuerà la detenzione domicialiare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fu sorpreso mentre tentava di rubare un'auto: arriva la condanna

BrindisiReport è in caricamento