Vandali in azione: a fuoco una palma della villa comunale

Le fiamme hanno avvolto il tronco nella notte. Alcuni cittadini hanno provato a domare il rogo, ma senza successo

TORRE SANTA SUSANNA – A fuoco una palma ornamentale nella villa comunale, a due passi dalla caserma dei carabinieri. E' successo ieri sera (24 settembre) a Torre Santa Susanna. I vandali che hanno appiccato il fuoco, bruciando alcune sterpaglie per terra, non hanno avuto remore, nonostante la presenza delle forze dell'ordine poco lontano. Intorno alle 23.30 alcuni passanti hanno notato il fumo che proveniva dalla villa, hanno anche tentato di spegnere le fiamme con mezzi di fortuna. Purtroppo l'intervento è stato vano, il fuoco ha avuto la meglio e la palma ornamentale è stata avvolta dalle fiamme. Sono intervenuti i vigili del fuoco, allertati da una chiamata al 112, e i carabinieri, per le indagini di rito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento