Maltrattamenti e minacce: non si potrà più avvicinare all'ex moglie

A San Vito dei Normanni stesso divieto per un 46enne che ha tormentato la compagna per un anno

Immagine di repertorio

TORRE SANTA SUSANNA - Maltrattamenti, atti persecutori e minacce: non si potrà più avvicinare all'ex moglie. Infatti i Carabinieri della Stazione di Torre Santa Susanna hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare di “allontanamento dalla casa familiare e divieto avvicinamento parte offesa, nonché divieto di comunicare con la stessa”, emessa dal gip del Tribunale di Brindisi, nei confronti di un 57enne del luogo. Il provvedimento è scaturito dalla querela presentata dall’ex moglie, per i reati di maltrattamenti, atti persecutori e minacce.

Un caso analogo è accaduto a San Vito dei Normanni, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un’ordinanza di divieto di avvicinamento, emessa dal Tribunale di Brindisi, nei confronti di un 46enne del luogo, che si è reso responsabile di maltrattamenti in famiglia, fatti commessi nel territorio di Brindisi nel periodo maggio 2019 - giugno 2020 e il 3 novembre 2020, in danno della convivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento