Cronaca

Ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti dopo furto di auto

Ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Sono queste le accuse con cui due uomini un 32enne e un 35enne di Torre Santa Susanna sono stati arrestati dai carabinieri di Torre e Oria. Si tratta rispettivamente di Dario Castrovillari e Salvatore Lodeserto, nella mattinata di oggi sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere

TORRE SANTA SUSANNA – Ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Sono queste le accuse con cui due uomini un 32enne e un 35enne di Torre Santa Susanna sono stati arrestati dai carabinieri di Torre e Oria. Si tratta rispettivamente di Dario Castrovillari e Salvatore Lodeserto, nella mattinata di oggi sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.CASTROVILLARI Dario, classe 1984-2

Questi i fatti. Il 28 agosto scorso un giovane torrese denunciò presso la locale stazione dei carabinieri il furto della Ford Fiesta, verificatosi a Erchie. Poco dopo i carabinieri rintracciarono, grazie al sistema Gps, l’auto rubata: era occultata in un appezzamento di terreno sito in contrada "Spramiento", parzialmente recintato e coltivato a frutteto. Fu organizzato un servizio di appostamento che intorno alle 21 portò le prime risposte riguardo a quel rinvenimento: giunse un’auto che fu parcheggiata dietro alla Ford da cui uscì un soggetto che andò ad aprire lo sportello della Fiesta.

In quel momento sbucarono i militari che lo bloccarono identificandolo: si trattava di Castrovillari. Dopo qualche minuto giunse un’altra auto che però alla vista dei militari tentò la fuga. Un carabiniere avvicinatosi LODESERTO Salvatore, classe 1981-2al veicolo approfittando del finestrino abbassato cercò di sfilare le chiavi per spegnerla, il conducente con una manovra brusca cercò di investirlo prima di dileguarsi. Fu annotata la targa, si trattava di una Fiat Palio Sw, in seguito si accertò che alla guida c’era Lodeserto. 

L’auto sulla quale era giunto Castrovillari, invece, era una Fiat Bravo risultata rubata a Porto Cesareo il 18 agosto. L’uomo fu denunciato per ricettazione. Oggi entrambi sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Paola Liaci. Nel corso dell’esecuzione dell’ordinanza, durante una perquisizione, nella tasca interna del giubbotto di Dario Castrovillari sono stati trovati 4,5 grammi di cocaina.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti dopo furto di auto

BrindisiReport è in caricamento