Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Terreno confiscato al clan Bruno, scoperta una coltivazione abusiva

Denunciato un 55enne: aveva piantato granoturco pur non essendo autorizzato. L'appezzamento di terra in contrada Canali è affidato al Comune

TORRE SANTA SUSANNA - Ha piantato granoturco là dove non poteva, sui terreni confiscati e dati in gestione al Comune di Torre Santa Susanna per finalità sociali. Un uomo di 55enne è stato denunciato dai carabinieri della stazione torrese. I terreni appartenevano un tempo al clan Bruno della Sacra corona. Ora, come detto, sono del Comune.

Il fondo si trova in contrada Canali. I carabinieri hanno scoperto che il 55enne aveva piantato granturco sui terreni. Inoltre, sono stati trovati principi di altre coltivazioni. Il 55enne è stato denunciato per invasione di terreni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreno confiscato al clan Bruno, scoperta una coltivazione abusiva

BrindisiReport è in caricamento