rotate-mobile
Cronaca Via Tagliamento

Ancora lavori in corso a scuola, lezioni pomeridiane per i bambini. E' caos

La sede della scuola primaria di via Tagliamento "Giovanni Falcone" a Torre Santa Susanna ancora in fase di ristrutturazione, e i bambini ancora costretti a effettuare lezioni pomeridiane, con tutti i disagi che ne derivano. E non è dato sapere quando i lavori saranno ultimati

TORRE SANTA SUSANNA  - La sede della scuola primaria di via Tagliamento “Giovanni Falcone” a Torre Santa Susanna ancora in fase di ristrutturazione, e i bambini ancora costretti a effettuare lezioni pomeridiane, con tutti i disagi che ne derivano. E non è dato sapere quando i lavori saranno ultimati. Ieri l’ennesimo avviso ai genitori che l’istituto non apre per domani, giovedì 2 ottobre così come era stato annunciato da un precedente “avviso” affisso davanti la sede scolastica. I lavori si protrarranno per altri giorni ma i genitori continuano a manifestare dissenso per questo enorme disagio. Soprattutto perché l’unico  loro “interlocutore” in questa vicenda è un manifesto.

“Non riusciamo a parlare con nessuno dell’amministrazione, nessuno ci riceve – spiega una mamma – comunichiamo solo con un foglio di carta. Ci rimandano di settimana in settimana. Scaduto un termine ne viene comunicato uno nuovo ma nessuno ci spiega quando i nostri figli avranno una vita scolastica normale”.

La scuola di via Tagliamento fa parte dell’istituto comprensivo Giuseppe Mazzini di cui fa parte anche la scuola “Missere” posta sulla via per Oria. A giugno scorso la sede è stata chiusa perché doveva essere sottoposta a lavori di ristrutturazione ma a settembre non era pronta per essere consegnata ai piccoli studenti. Così in attesa dell’ultimazione delle opere tutti gli scolari delle elementari sono costretti a frequentare la sede di via Oria a fasce di orario alternate tra mattina e pomeriggio. Un turno va dalle 8,15 alle 12,15 e l’altro dalle 14,30 alle 18,30. Gli alunni di entrambe le scuole si alternano nell’unica sede disponibile e questo sta provocando serie difficoltà a molte famiglie torresi.

“Alcuni di noi hanno dovuto modificare gli orari di lavoro, i bambini sono disorientati, si ritrovano a dover andare a scuola uno dei tanti annunci sul cambio di orario-2anche il sabato pomeriggio, a fare i compiti di mattina e a pranzare a metà mattinata – continua la mamma – per non parlare poi delle attività sportive pomeridiane che per chi ha già pagato un abbonamento si ritrova ad aver speso soldi a vuoto. Poi c’è anche la questione della pulizia. Non sono stati cambiati gli orari di pulizia in relazione alle nuove disposizioni e di conseguenza gli operatori non riescono a tenere la scuola pulita e in ordine. I bambini vanno via alle 12,15 e gli altri arrivano alle 14,30. Due ore non bastano per completare il lavoro e accade spesso che le aule e i bagni restano sporchi". (nella foto a destra uno degli avvisi sul cambio degli orari)

"Infine c’è anche il problema relativo al carico di libri. Di solito gli zaini restano a scuola e i bambini giornalmente prendono solo i testi che servono, in questo modo sono costretti a portare a casa ogni giorno lo zaino pesantissimo. Questi sono solo alcuni dei disagi che da quando è iniziata la scuola siamo costretti a vivere, abbiamo visto che gli operai stanno lavorando ininterrottamente, fino a tardi e nei festivi ma questo avrebbero dovuto farlo prima e consegnare la scuola ai nostri figli nei tempi giusti. Oppure si dovrebbero allestire altre sedi, come ad esempio l’ex istituto agrario chiuso da un anno. Ci dicono che è inagibile ma una soluzione si deve trovare”.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora lavori in corso a scuola, lezioni pomeridiane per i bambini. E' caos

BrindisiReport è in caricamento