Cronaca Torre Santa Susanna

Seduto sul cornicione minaccia il suicidio, giovane salvato dai carabinieri

Ancora un drammatico tentativo di suicidio nel Brindisino, ma, fortunatamente, anche questa volta, così come è accaduto qualche settimana fa a Mesagne, l'autore di questo gesto disperato è stato salvato. È accaduto nella tarda serata di ieri a Torre Santa Susanna: un giovane di 27 anni si è portato sul cornicione della palazzina dove vive, a un'altezza di sei metri

TORRE SANTA SUSANNA – Ancora un drammatico tentativo di suicidio nel Brindisino, ma, fortunatamente, anche questa volta, così come è accaduto qualche settimana fa a Mesagne, l’autore di questo gesto disperato è stato salvato. È accaduto nella tarda serata di ieri a Torre Santa Susanna: un giovane di 27 anni si è portato sul cornicione della palazzina dove vive, a un’altezza di sei metri e sarebbe caduto nel vuoto se i carabinieri non lo avessero bloccato in tempo. Al loro arrivo il ragazzo, in preda allo sconforto per una serie di problemi personali e anche legati alla mancanza di lavoro, era già seduto sul cornicione. Si era chiuso a chiave dentro casa impedendo ai parenti di entrare.

A nulla sono serviti i tentativi dei famigliari e dei carabinieri di riportarlo alla ragione, hanno cercato a lungo di convincerlo a non lanciarsi nel vuoto non riuscendoci. Così i militari dopo aver recuperato la seconda chiave dell’abitazione sono entrati nella stanza che corrispondeva alla finestra da dove era passato il ragazzo. Si sono vissuti veri e propri attimi di paura, all’arrivo dei carabinieri, gli appuntati Francesco Sgura e Giuseppe Baldari infatti, il 27enne stava per lasciarsi cadere, è stato preso in tempo per la cintola e per le braccia e con un enorme sforzo e rischio per tutti di essere trascinati giù, dal peso dal peso del ragazzo, portato dentro. È stato poi affidato alle cure sanitarie di un’ambulanza del 118 giunta nel frattempo sul posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seduto sul cornicione minaccia il suicidio, giovane salvato dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento