Cronaca Torre Santa Susanna

Sorpresi mentre ricavano legna da ardere da un ulivo secolare, arrestati

Due latianesi nel pomeriggio di ieri, mercoledì 25 febbraio, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre riducevano a legna da ardere un ulivo secolare abbattuto dal vento nei giorni scorsi in un terreno che non è di loro proprietà. Si tratta di Oronzo Cinieri, 44 anni e Tommaso Di Coste 64 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine

TORRE SANTA SUSANNA – Due latianesi nel pomeriggio di ieri, mercoledì 25 febbraio, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre riducevano a legna da ardere un ulivo secolare abbattuto dal vento nei giorni scorsi in un terreno che non è di loro proprietà. Si tratta di Oronzo Cinieri, 44 anni e Tommaso Di Coste 64 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine. È accaduto in contrada “Pastani” alla periferia di Torre Santa Susanna, l’uliveto appartiene a un ex sindaco.

I militari, durante un giro di pattugliamento nelle campagne torresi, hanno notato due persone che tagliavano legna con un atteggiamento sospetto così non hanno esitato a chiedere informazioni sul loro operato. Sin da subito è stato chiaro che l’uliveto che stavano depredando non era di loro proprietà così dopo i dovuti accertamenti è emerso che i due si stavano rendendo responsabili di un furto. Avevano già caricato su una Citroen dieci quintali di legna. I due sono stati arrestati e posti ai domiciliari. Insieme alla vettura sono state sequestrate una motosega, un’accetta e alcune taniche di benzina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi mentre ricavano legna da ardere da un ulivo secolare, arrestati

BrindisiReport è in caricamento