rotate-mobile
Cronaca

Tossicomane accoltellò la madre, lei lo vuole fuori di casa

S.MICHELE SALENTINO – Minacce, percosse, sino all’ultima aggressione, la più grave, conclusasi con un accoltellamento in famiglia e con l’arresto dell’energumeno: F. C., 54 anni, di San Michele Salentino. Vittima della sua violenza l’anziana madre che per poco qualche mese fa non ci rimase secca sotto i fendenti sferrati dal figlio violento. L’uomo, tossicodipendente, ora si trova in una struttura adeguata alla sua condizione.

S.MICHELE SALENTINO - Minacce, percosse, sino all'ultima aggressione, la più grave, conclusasi con un accoltellamento in famiglia e con l'arresto dell'energumeno: F. C., 54 anni, di San Michele Salentino. Vittima della sua violenza l'anziana madre che per poco qualche mese fa non ci rimase secca sotto i fendenti sferrati dal figlio violento. L'uomo, tossicodipendente, ora si trova in una struttura adeguata alla sua condizione.

Questa mattina è comparso dinnanzi al giudice dell'udienza preliminare Simona Panzera, assistito dall'avvocato Martino Grassi. Il giudice ha rinviato al 22 aprile per verificare la possibilità di una misura di sicurezza provvisoria in modo che il cinquantaquattrenne non possa tornare a casa dell'anziana madre. La donna ha paura. Il suo tormento va avanti dal 1991.

Cominciarono allora le vessazioni, le minacce, le percosse. Il figlio Voleva soldi, sempre soldi. Se la madre non li aveva, doveva fare in modo di procurarseli, altrimenti erano guai. L'accoltellamento fu il culmine della violenza di quest'uomo. La povera donna finì in ospedale ed F. C. in carcere. Lei non pretende niente dal figlio. Vuole solo essere lasciata in pace e per questo ha chiesto la misura di sicurezza provvisoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tossicomane accoltellò la madre, lei lo vuole fuori di casa

BrindisiReport è in caricamento