rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Traffico di droga, estorsione e usura: chieste 12 condanne in Appello

Tre brindisini fra gli imputati: il pg ha invocato pene comprese fra 14 e due anni. L'inchiesta dell'Antimafia, chiamata Dejà-vu portò a 26 arresti nel 2015: furono svelati anche i retroscena di due tentati omicidi nel Salento

BRINDISI – Dopo aver confermato le accuse legate al traffico di droga, alle estorsioni e ai prestiti ad usura, mosse dalla Procura Antimafia, il pg ha chiesto la condanna per 12 imputati nel processo d’Appello in corso a Lecce. La requisitoria del procuratore generale Nicola D’Amato attiene alle posizioni di quanti scelsero il giudizio abbreviato dopo la conclusione dell’inchiesta il 24 marzo 2015 portò al blitz con 26 arresti, sotto la voce Dejà-vu.

Il pg, nell’aula bunker del carcere di Borgo San Nicola, ha chiesto ha chiesto la conferma delle seguenti condanne: 14 anni e quattro mesi per Gianluca Candita, 44 anni di Torchiarolo; quattro anni e sei mesi per Alessandra Bruni, 25, di Squinzano; quattro anni per Vincenzo Carone, 57, di Mesagne. E ancora sei anni e otto mesi per Simone Casilli; due  anni per Vladimiro Cassano; otto anni e otto mesi per Patrick Colavitto, 35, di Brindisi; un anno per Mario Conte, 34enne di Squinzano; tre anni per Gianluca De Blasi di Novoli; sei anni e due mesi per Damiano De Blasi, 25, di Trepuzzi; sei anni e sei mesi per Danilo De Santis. 

Riforma della sentenza, con aumento della pena, chiesta per Saida Bruni, 22 anni, di Squinzano, detta Margot, a nove anni di reclusione a fronte di sei e sette anni e quattro mesi inflitti in primo grado; per Fabio Caracciolo, 34, di Squinzano, a otto anni a fronte di sei anni e quattro mesi.

 Nel collegio difensivo, gli avvocati: Rita Ciccarese, Ladislao Massari, Antonio Savoia, Mario Ciardo, Alberto Gatto, Viola Messa, Elvia Belmonte, Francesca Conte, Donata Perrone, Francesco Cascione, Alessandro Cavallo e Carlo Raho.

Nell’ambito delle indagini anche i retroscena del duplice tentato omicidio di Luca Greco e Marino Manca, avvenuto nel pomeriggio dell'8 settembre del 2012.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga, estorsione e usura: chieste 12 condanne in Appello

BrindisiReport è in caricamento