menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico di droga, indagato ottiene i domiciliari

Nicola Taurino lascia il carcere su decisione dello stesso gip che aveva firmato l’ordinanza

BRINDISI – Ancora un’attenuazione della misura dopo gli arresti nell’inchiesta chiamata Omega bis, sull’esistenza di una frangia della Sacra Corona, attiva soprattutto nel settore del traffico di droga: Nicola Taurino ha ottenuto i domiciliari a distanza di venti giorni dall’esecuzione dell’ordinanza in carcere.

Nicola Taurino-2L’indagato è considerato uno degli appartamenti all’associazione per delinquere finalizzata al traffico di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente, come distributore al dettaglio. I domiciliari sono stati disposti dallo stesso giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce, Vincenzo Brancato, che ha firmato il provvedimento di arresto chiesto dal sostituto procuratore della Dda di Lecce, Alberto Santacatterina.

Il gip ha accolto l’istanza depositata nei giorni scorsi dal difensore Francesco Cascione, lo stesso penalista che dopo il primo arresto risalente al 12 dicembre 2016 presentò ricorso al Tribunale del Riesame ottenendo l’annullamento del provvedimento per mancanza di autonoma motivazione da parte del gip.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento