rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca San Vito dei Normanni

Tragedia a San Vito: stava giocando con il fratellino il bimbo travolto dal cancello

San Vito dei Normanni è sotto shock per la morte del piccolo Christian D'Agnano, il bimbo di 7 anni travolto da un pesante cancello di metallo nella villetta di famiglia in contrada Ospedale, nelle campagne del comune brindisino. L'esatta dinamica dei fatti è ancora in fase d'accertamento. La vittima stava giocando insieme al fratello gemello in cortile

SAN VITO DEI NORMANNI – San Vito dei Normanni è sotto shock per la morte del piccolo Christian D’Agnano, il bimbo di 7 anni travolto da un pesante cancello di metallo nella villetta di famiglia in contrada Ospedale, nelle campagne del comune brindisino. L’esatta dinamica dei fatti è ancora in fase d’accertamento. I carabinieri della locale compagnia torneranno sabato mattina sul posto per un ulteriore sopralluogo.

Da quanto appreso, la tragedia si è verificata intorno alle 18. Christian pare stesse giocando nell’area esterna dell’abitazione insieme al fratello gemello, a ridosso del cancello. Questo, per cause da chiarire, gli è caduto addosso, schiacciandolo. La madre è uscita subito in cortile, imbattendosi nel corpo del figlio riverso per terra, privo di sensi, sotto l’imponente struttura metallica.

Con l’aiuto di un vicino, la donna è riuscita a sollevare il cancello, ha caricato Christian a bordo della sua auto e insieme al marito si è diretta verso l’ospedale Perrino di Brindisi. Non c’era tempo per aspettare l’arrivo dei soccorritori. In Pronto soccorso, purtroppo, è stato accertato il decesso del bambino. Scene di disperazione si sono registrate nel nosocomio brindisino, dove nel frattempo erano giunti diversi famigliari dei coniugi D'Agnano.

La salma del piccolo si trova adesso nell’obitorio dello stesso edificio ospedaliero, a disposizione del pm di turno della Procura di Brindisi, Milto Stefano De Nozza, che solo sabato mattina deciderà se disporre l’autopsia. Dalle prime notizie, sembra che il cancello non fosse in opera perché c’erano lavori in corso, e si sta accertando se vi si stesse dedicando una ditta oppure qualcuno della famiglia. La notizia della tragedia ha fatto nel giro di pochi minuti il giro di San Vito Dei Normanni. La mamma del piccolo, Angela Serena Licci, lavora nel supermercato Gaeta, il padre, Luciano, è un operaio. Entrambi sono conosciuti e apprezzati  in paese come persone per bene e umili lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a San Vito: stava giocando con il fratellino il bimbo travolto dal cancello

BrindisiReport è in caricamento