Cronaca

Precipita nelle cave di bauxite, vivo per miracolo: costole fratturate

Un mesagnese di 32 anni ricoverato in ospedale al Fazzi di Lecce: ascoltato dalla polizia di Otranto per ricostruire l’accaduto

Tragedia sfiorata ieri pomeriggio nelle cave di bauxite di Otranto: un mesagnese di 32 anni è precipitato facendo un volo di diversi metri, riportando fratture alle costole e lesioni in diverse parti del corpo. E’ ricoverato in ospedale, dove è stato accompagnato dai soccorritori. Vivo per miracolo, comprensibilmente spaventato.

vito fazzi lecce1-2

Sono stati momenti di terrore quelli vissuti dal mesagnese che aveva deciso di fare una gita fuori porta nella giornata della festa dei lavoratori assieme agli amici. Terrore anche per chi era con lui: ha sentito le grida. Si è pensato al peggio.

Il mesagnese è finito al suolo dolorante. Hanno chiamato i soccorsi. E’ stato ricoverato nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove i medici lo hanno sottoposto a una serie di accertamenti.

Cosa sia successo esattamente, è al vaglio degli agenti del commissariato di Otranto, arrivati sul posto poco dopo l’incidente. I poliziotti, a quanto si apprende, hanno visionato la zona e dovranno ascoltare il mesagnese e chi era con lui per capire come mai l’uomo si sia avvicinato al perimetro della cava. L’area, molto conosciuta e suggestiva, anche ieri è stata meta di centinaia di turisti. Il problema della sicurezza della zona, più volte è stato sollevato, soprattutto in coincidenza con le giornate non lavorative e nei mesi estivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita nelle cave di bauxite, vivo per miracolo: costole fratturate

BrindisiReport è in caricamento