Narcotraffico dall'Albania: domiciliari per uno degli indagati

Antonio Summa, 28 anni, di Carovigno, uno degli arrestati nell'Operazione San Silvestro 2018 del 27 maggio scorso

CAROVIGNO – Ottiene gli arresti domiciliari, e lascia pertanto il carcere, uno degli indagati dell’Operazione San Silvestro 2018, scattata all’alba del 27 maggio scorso a conclusione delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Brindisi e dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce. Il Tribunale del riesame, in parziale accoglimento delle richieste avanzate dal difensore di Antonio Summa, 28 anni, di Carovigno, ne ha disposto la prosecuzione della custodia cautelare presso l’abitazione, con divieto di qualsiasi genere di contatti esterni.

Antonio Summa, difeso dall’avvocato Vincenzo Lanzillotti, era tra quelli dei 9 arrestati del 27 maggio destinati alla custodia cautelare in carcere per associazione in traffico internazionale di stupefacenti, assieme a tre cittadini albanesi a ai brindisini Teodoro Vindice e Vitantonio Roma. Nel corso delle indagini, la Guardia di Finanza di Brindisi e il Roan di Bari avevano messo a segno i sequestri di sei natanti, tre veicoli e poco meno di quattro tonnellate di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento