Trasportava hascisc, arrestato

BRINDISI – Continuano gli arresti dei presunti spacciatori del Brindisino: ieri sera a finire in carcere con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente il brindisino di 46 anni Nicola Calò, bloccato e perquisito da personale dell'Arma.

Carabinieri a Brindisi

BRINDISI – Continuano gli arresti dei presunti spacciatori del Brindisino: ieri sera a finire in carcere con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente il brindisino di 46 anni Nicola Calò, bloccato e perquisito da personale dell'Arma.

Durante un normale servizio di controllo del territorio, da parte dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Brindisi, teso proprio al contrasto del fenomeno del traffico di sostanze stupefacenti, il 46enne è stato trovato, in una via del centro, in possesso di otto tocchetti di hashish del peso complessivo di 29 grammi e della somma contante di 120 euro. Droga e denaro sono stati sequestrati.

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, inoltre, hanno denunciato un 27enne del posto, T.V.,  per inosservanza degli obblighi. Il giovane, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, durante un controllo è stato sorpreso in compagnia di una persona controindicata, violando le prescrizioni impostegli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

  • Addio a Fabio D'Aprile: lutto nel basket brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento